Watch Dogs – ecco come si presenta al Games Week 2013

Di Andrea White Mezzelani
27 ottobre 2013

Al Games Week 2013, tra le tante anteprima italiane c’era Watch Dogs. Questo nuovo titolo di Ubisoft ci ha attirato tantissimo fin da subito e così alla prima occasione abbiamo fatto tappa per gustarcelo.

watch-dogs-gamesweek

Lo stand, piccolo ma molto ben organizzato, consentiva ai partecipanti della fiera di visionare un gameplay giocato al momento dal team di Ubisoft. Il gameplay, con nostro dispiacere per dirla tutta, era lo stesso visionato al Gamescom ed in generale in altre fiere internazionali e disponibile su Youtube.

Ci ritroviamo in una Chicago fedelmente ricreata, dove il nostro protagonista, Aiden Pierce, come hacker è in grado di violare qualsivoglia dispositivo elettronico. Il gioco interamente incentrato su questo aspetto non manca comunque di momenti d’azione, pur mantenendo una linea che lo avvicina anche al genere stealth.

MISSIONI PRINCIPALI E SECONDARIE: IMPRESSIONI

Abbiamo visionato una demo che girava su PC, avremmo preferito visionarlo su PlayStation 4 e magari provarlo sulla nuova console di casa Sony. Nelle missioni disponibili, è lampante fin da subito la somiglianza nei movimenti, e in generale nel controllo del personaggio, con Assassin’s Creed, altra serie di successo di Ubisoft. La grafica è senza dubbio spettacolare e l’accuratezza dei dettagli lascia veramente a bocca aperta. Nella missione il nostro obiettivo era andare a violare un server evitando di compiere azioni negative: eliminare solo i nemici cercando di evitare di coinvolgere i civili. Ad ogni azione corrisponde una conseguenza misurata in termini di “fama”. Dovremo infatti accrescere la fama di Aiden Pierce compiendo azioni positive come il completamento di missioni principali e secondarie mentre uccidere pedoni in macchina o sparare a civili comporta un abbassamento della fama e quindi una penalizzazione. Non è ancora chiaro quanto questo “costi” al giocatore in termini di equipaggiamenti e/o eventuali ricompense, trofei. Si è cercato di svolgere la missione principale mantenendo l’anonimato ma abbiamo anche, ad esempio, l’opportunità di fare sparatorie, e quindi scontri diretti. Il gioco è carico d’azione, ma non troppo energico, e si configura anche come open world: si può girare liberamente per la città e impossessarsi di ogni tipo di veicolo. Alla guida il gioco risponde senza rallentamenti e cali di framerate. Va detto, ad onor del vero, che avendolo provato su un PC di alto livello la cosa potrebbe risultare leggermente diversa su console.
Watch Dogs - Dettagli del Gameplay "2"Potremmo anche, sempre hackerando sistemi informatici, visionare gli appartamenti dei NPC e rubare loro i soldi. Tutto questo non influirà sulla fama di Aiden perché viene considerata come un’attività lontana da occhi indiscreti. Potremmo inoltre svolgere missioni secondarie come salvare le persone da aggressioni anche grazie alla scansione di una sorta di indice di pericolo per ogni singolo soggetto incontrato.

MULTIPLAYER

Alla fine un’assaggio del multiplayer. Tutti i personaggi sono caratteristicamente uguali ad Aiden e non è possibile customizzare il personaggio online a piacimento. Gli altri giocatori online invece verranno visti come NPC e questo è un aspetto positivo a nostro parere. Ci obbligherà infatti a giocare come dei personaggi non giocanti per evitare di rivelare la nostra identità ad altri giocatori in multiplayer che potrebbero hackerare il nostro sistema di sicurezza e scaricare informazioni sensibili. Se ciò succede è comunque possibile vendicarsi, inseguendo, dopo aver sfruttato tutti i mezzi a nostra disposizione, l’hacker nemico ed eliminarlo.

DATA D’USCITA, DEMO e DLC

Parlando con il team di Ubisoft non sono emersi particolari informazioni sull’eventuale uscita di DLC. La data d’uscita è prevista per primavera 2014 e dato che non era programmata una demo prima del posticipo del rilascio di Watch Dogs, lo stesso team di Ubisoft, pur non sapendo rispondere con certezza a questa domanda, è scettico sull’ipotesi di una versione demo.

CONCLUSIONI

Il gioco è sicuramente stato curato minuziosamente, avremmo preferito vedere una maggiore differenziazione rispetto ad Assassin’s Creed per quanto riguarda i movimenti ed alcune animazioni. Le arrampicate, i salti tutto troppo simile alla saga degli assassini. L’open world non delude, in generale si apprezza una buona dose di realismo che però soffre un po’ alla guida di veicoli anche a medie velocità: le curve sono poco realistiche e la fisica legata ad alcune azioni sembra vivere in un pianeta diverso dalla Terra. Avremmo gradito moltissimo la possibilità di entrare in una percentuale, anche minima, di edifici. Purtroppo non è possibile. Il multiplayer potrebbe dar vita aggiuntiva al gioco e l’idea di uniformarsi a NPC per nascondersi tra la folla ci affascina ma bisogna poi provare con mano prima di esprimersi su questo punto.
In linea di massima abbiamo apprezzato il gioco, ma non lo troviamo così rivoluzionario.

Indice



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.