Watch Dogs: posticipata l’uscita, nuovo motore grafico

Di Andrea White Mezzelani
15 ottobre 2013

Ubisoft premette che per loro Watch Dogs rappresenta il futuro del gaming. E’ in base a questa premessa che è stato rilasciato un comunicato che, ufficialmente, definisce il posticipo dell’uscita di questo interessantissimo titolo sviluppato da Ubisoft Montreal.

watchdogs - uscita posticipata

Watch Dogs uscirà quindi nel 2014 (primavera)

Il ritardo è dovuto alla volontà da parte degli sviluppatori di mettere in vendita un titolo “forte”, dove l’attenzione ad ogni singolo dettaglio permetterà di far uscire un gioco di elevata qualità.
Nel comunicato Ubisoft ringrazia tutti coloro che seguono con attenzione questo titolo per la passione e l’interesse dimostrato.
Per essere più precisi il CEO di Ubisoft ipotizza una possibile uscita per Watch Dogs intorno ad aprile 2014.

E per chi ha pre-ordinato il gioco, magari in associazione con la console?

Ubisoft si augura che il posticipo della data non influirà sulla scelta da parte dei videogiocatori di acquistare Watch Dogs e che quindi le prenotazioni resteranno valide per aprile 2014. Presto comunque verranno rilasciate altre importanti novità su questo tema.

Motore grafico

Viene inoltre confermato non verrà utilizzato un motore grafico su licenza ma vi è una progettazione in parallelo allo sviluppo del gioco di un motore grafico che possa far rendere al massimo il gioco. Solo con un motore grafico creato ad hoc tutti i dettagli, i particolari del paesaggio e la dinamicità nonché la responsività alle azioni del giocatore saranno come il team le ha immaginate per questo capolavoro. Le azione del giocatore infatti saranno su W. D. determinanti tantissimi tipologie di reazioni da parte del gioco in un senso o in tantissimi altri: grafica, fisica, intelligenza artificiale, tutto sarà studiato appositamente per questo scopo.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.