We have a DrE3am – Bethesda all’E3 2018

Di Alberto "Seven" Baldiotti
15 maggio 2018

Lunedì 11 Giugno, alle ore 3:30 italiane, andrà in scena la conferenza di Bethesda presso l’E3 2018, l’annuale evento internazionale di videogiochi che si tiene a Los Angeles. Anche quest’anno, quindi, è riconfermata la conferenza del colosso statunitense e nelle ultime settimane non sono mancati rumors e indiscrezioni, soprattutto per quanto riguarda le possibili nuove uscite e i nuovi annunci. Dopo le anticipazioni sulle conferenze di Microsoft e Electronic Arts , che vi invitiamo a leggere ai rispettivi link, proseguiamo la nostra rubrica We have a DrE3am, nella quale vi proporremo tutte le ultime novità a riguardo delle principali case videoludiche che prenderanno parte all’attesissimo evento.

LE CERTEZZE

In casa Bethesda, nonostante la sorpresa annunciata in questi giorni, attualmente ci sono poche certezze a riguardo di nuovi eventuali annunci, fattore che mette di sicuro carne al fuoco in vista della conferenza. Partiamo dall’unica certezza ad oggi confermata, la sorpresa di cui abbiamo appena parlato: Rage 2, annunciato (come previsto dalle immagini postate da Bethesda su Twitter) proprio il 14 Maggio. Dopo la vicenda di Walmart, Bethesda non ha mai smentito seccamente, nè confermato alcunché sull’accaduto, lasciando spiccare il volo all’immaginazione degli utenti. Immaginazione che, a conti fatti, ha visto confermare qualsiasi aspettativa. Sono già emersi alcuni dettagli sul titolo: il gioco non sarà sviluppato da id Software, bensì da Avalanche Studios, lo stesso sviluppatore di Mad Max (dal quale, speriamo, non prendano troppi spunti) e della serie di Just Cause; inoltre, il gioco sarà un FPS open-world a dir poco frenetico e scanzonato, in cui saranno il caos e il divertimento a farla da padrone.  Sicuramente Bethesda porterà il titolo all’E3, e nel frattempo vi lasciamo al teaser trailer di annuncio, che potrete visionare qui sotto. A questo indirizzo, invece, potrete visionare il primo trailer di gameplay rilasciato da Bethesda.

Pete Hines, VP Marketing di Bethesda, ha annunciato a più riprese che la conferenza della casa produttrice americana porterà parecchie novità al grande pubblico. Anzi, si vocifera addirittura la più lunga conferenza Bethesda mai tenuta ad un E3. Per essere precisi, Hines ha parlato di contenuti, il che potrebbe suscitare attesa non solo per nuove IP (sulle quali i giocatori sperano per la maggiore), ma anche per nuovi DLC ed espansioni.

Viceversa, cavalcando l’onda delle “certezze non certezze” c’è da aspettarsi con tutta probabilità l’annuncio di Doom II (originariamente conosciuto come Doom II: Hell on Earth), gioco che rappresenterebbe in qualche modo una riconferma dell’ottimo successo di Doom 2016. Quel Doom, tuttavia, era un reboot dell’originale, ovviamente in chiave next-gen: resta da capire se Doom II sarà a sua volta un reboot/remake dell’originale, o una sorta di continuazione di Doom 2016 sotto nuove luci dal punto di vista della storia e della struttura di gameplay. L’annuncio di Doom II alla conferenza, vi ricordiamo, era trapelato dopo la seguente frase di Pete Hines : “che le persone se ne accorgano o no, questo è un momento di inferno in Terra, per noi, in merito all’E3. Siamo nel bel mezzo dei preparativi e dobbiamo lavorare per tutti questi contenuti, ma sono davvero entusiasta.” Il riferimento è chiaro e rimanda immediatamente al titolo originale Hell on Earth; tuttavia, per il momento non possiamo davvero pronosticare nulla di più, perché ad oggi non è stata trapelata nessuna informazione aggiuntiva.

 

prey

Per concludere il (breve) trenino delle certezze, segnaliamo la probabile presenza di qualche espansione per Prey, già vociferata a più riprese nel Web nei mesi scorsi, ma che ad oggi vive solo di rumor e di speranze dei fan. Sempre Pete Hines, infatti, in un’intervista rilasciata il mese scorso per DualShockers si lasciò scappare un Non avete ancora visto tutto, affermando che il titolo sviluppato da Arkane Studios “non ha offerto tutto quello di cui dispone” e aggiungendo peraltro “Semplicemente non posso dirvi con esattezza quando potrete avere delle notizie”. Tutto ciò, accompagnato dal teaser uscito a Marzo sul profilo Twitter ufficiale di Bethesda, sembra proprio rimandare ad un plausibile DLC per il gioco uscito l’anno scorso. Comunque, non ci resta che attendere la conferenza per averne la conferma definitiva.

LE POSSIBILI SORPRESE

Qui le cose si fanno decisamente più sostanziose, perché ad oggi la conferenza E3 di Bethesda vive appesa al filo di rumors, leak e quant’altro. Se già Doom II, Rage 2 e un DLC per Prey restano pur sempre supposizioni, ciò viene moltiplicato per due quando si parla di tutti gli altri possibili annunci della software house americana.

Il nodo più grande da sciogliere riguarda The Elder Scrolls. TES è sicuramente il marchio che più rappresenta Bethesda, assieme a Fallout ovviamente, e tutti i fan (abituati oramai a continue ripubblicazioni di Skyrim su diverse console) sono speranzosi per l’annuncio di un possibile The Elder Scrolls VI. Ad oggi sembra davvero difficile, però: negli scorsi mesi Bethesda ha dichiarato che l’uscita del prossimo capitolo è ancora lontana, facendo intendere che probabilmente sarà una release parecchio avanzata dal lato tecnico (magari la vedremo sulla prossima generazione di console?). Eventuali calcoli sugli anni che sono trascorsi tra un capitolo e l’altro di TES, quindi, sembrano del tutto vani, e dobbiamo rassegnarci ad aspettare la conferenza all’E3, dove Bethesda potrebbe sorprenderci così come lasciarci (ancora) con un grande vuoto d’attesa. In ogni caso, comunque, Bethesda stessa ha confermato che sono in programma almeno altri due titoli prima di un nuovo TES, quindi l’attesa potrebbe essere parecchio lunga.

the elder scrolls online

Sempre a riguardo dell’universo di TES, Bethesda potrebbe annunciare a sorpresa nuovi contenuti per The Elder Scrolls Online, l’MMO che ad oggi rappresenta il principale motore su cui gira l’ecosistema della casa produttrice statunitense. Il gioco ha già ricevuto numerosi aggiornamenti e due, grossissime espansioni: Morrowind, uscito lo scorso anno, e Summerset, in uscita ufficialmente il 5 Giugno. Quest’ultima fa capire come Bethesda stia puntando forte sul suo MMO, che ha raggiunto cifre ed un bacino d’utenza davvero incredibili, garantendo un successo che non tutti avrebbero pronosticato.

Sembra quasi del tutto irrealizzabile invece qualsiasi previsione circa Fallout. Il brand postapocalittico sembra ben lontano da qualsiasi annuncio (eccezion fatta per Fallout Shelter), o per lo meno sembra lontano l’annuncio di un Fallout 5. Viceversa, Bethesda potrebbe “stupirci” con qualche nuova espansione per Fallout 4, titolo che comunque ancora oggi possiede una buona notorietà sul mercato. Potrebbero trovare piccoli ritagli di spazio anche Wolfenstein: The New Colossus e Dishonored 2, titoli ancora abbastanza freschi, per i quali potrebbero essere annunciati DLC o, più probabilmente, porting su Nintendo Switch.

Resta un grande punto di domanda infine su Starfield, nuova presunta IP di cui si è vociferato a lungo nell’ultimo anno. I rumors sono davvero vaghissimi: dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe che si tratti di un gioco a tema stellare (motivo per cui molti lo hanno accostato al DLC di Prey, che dovrebbe essere a tema lunare); altri ancora hanno parlato di un gioco per mobile. Qualsiasi voce comunque è davvero vaga e non è possibile fare alcuna previsione, oltretutto sembra proprio che i rumors attualmente si siano spenti, lasciando i players totalmente in balìa dell’attesa.

In conclusione, Bethesda potrebbe portare davvero una conferenza scoppiettante a questo E3 2018. Oltre ai titoli di cui abbiamo parlato, ovviamente non escludiamo IP del tutto nuove: d’altronde le parole di Pete Hines, secondo cui ci saranno moltissimi annunci e si tratterà di una lunga conferenza, potrebbero presagire nuovi orizzonti aperti da Bethesda. Noi stiamo attendendo con grande ansia la conferenza, che vi ricordiamo si terrà l’11 Giugno alle ore 3:30 italiane. Se volete avere un quadro completo di date e orari di tutte le conferenze dell’E3 2018, date un’occhiata a questo link, e al contempo restate sintonizzati su Uagna per le prossime puntate di We have a DrE3am.



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.