Xbox One – Rivoluzionato il sistema di reputazione

Di Marco "Bounty" Di Prospero
27 marzo 2014

La popolazione mondiale è composta da persone dai caratteri e dalle abitudini più variegate possibili. Restringendo il campo, anche le persone che ci capiterà di incontrare giocando online avranno comportamenti differenti tra loro. Mentre nella vita reale abbiamo la possibilità di conoscere e vedere le persone con cui ci relazioniamo, sulla realtà virtuale non è così.

Proprio per questo motivo, Microsoft, già ai tempi di Xbox360, rendeva possibile ai diversi giocatori di capire il comportamento e quindi la reputazione degli utenti con cui si confrontavano. I livelli di reputazione sono tre e, ogni giocatore, viene associato ad uno di questi grazie ad un algoritmo studiato ad hoc dagli sviluppatori. Tali livelli sono:

  • Good Players” (colore verde), a cui appartengono la maggior parte dei giocatori
  • Needs Work” (colori giallo e arancione), che rappresenta la situazione di mezzo
  • Avoid me” (colore rosso), livello di cui faranno parte tutti coloro che non sono onesti

Reputation_Screenshot_3 26 14

Ciò che gli sviluppatori vogliono migliorare in questo sistema, con l’uscita di Xbox One, è l’introduzione di alcune notifiche di avvertimento, basate sui feedback degli altri utenti. Ad esempio, se ci troveremo nel secondo livello, inizieranno ad arrivarci delle notifiche che serviranno ad esortarci per migliorare il nostro comportamento.

Inoltre, chi dovesse scendere fino al terzo livello di reputazione potrebbe addirittura perdere alcuni privilegi, come ad esempio nell’utilizzo di Twitch o durante il matchmaking.

Rimanete su UAGNA per nuovi aggiornamenti sulla questione.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.