29 Aprile 2011, Blackout Internet per 1,2 milioni di siti web Italiani

Di Federico "Blue" Marchetti
29 aprile 2011

Questa notte alle ore 4:45 si è verificato un principio d’incendio presso la webfarm piu’ numerosa d’Italia ad Arezzo di proprietà di Aruba s.p.a. Il fuoco è stato domato in un paio d’ore dai vigili del fuoco ma tutti i server sono stati messi offline per motivi di sicurezza, coinvolgendo circa 1,2 milioni di siti web, quasi tutti italiani. Fortunatamente le macchine server contenenti tutti i dati e file dei clienti non hanno subito alcun danno, ma quello che è accaduto oggi è stato il piu’ grande black out di internet mai accaduto in Italia. Oltre ai siti web, sono andati offline tutti i servizi offerti dall’azienda, comprese le email e la posta elettronica certificata (circa 5 milioni di caselle email)

Nella tarda mattinata sono iniziate le operazioni di ripristino che hanno coinvolto anche il nostro sito web Uagna.it che a partire dalle 15:00 circa di oggi è tornato nuovamente online.

Ci scusiamo con i nostri visitatori ma il blackout non è dipeso da noi e ha coinvolto un pò tutto il traffico internet italiano. Un disagio veramente enorme che ha spinto la Codacons ad avviare una procedura di raccolta adesioni per avviare una class-action per i danni subiti da ogni singola persona interessata.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".