Cambia l’algoritmo per i post di Facebook

Di Marco "Bounty" Di Prospero
27 agosto 2014

Facebook è forse il social network più utilizzato al mondo grazie alla moltitudine di cose che ci permette di fare come aggiungere foto, parlare con amici o scrivere dei post.

Il nostro articolo vuole focalizzarsi proprio su questo ultimo punto. Infatti è notizia di pochi minuti fa, che Facebook ha deciso di cambiare il suo algoritmo, per quanto riguarda i post. Questo cambiamento si riferisce però ad un tipo determinato di post ovvero quelli che in inglese vengono chiamati “click-baiting“. Con questo termine si fa riferimento ai post che rimandano ad un link esterno, ma che non danno alcuna informazione a riguardo. Lo scopo di tali post è quello di invogliare l’utente a cliccare sul link, riportando sopra il link frasi del tipo “Scopri cosa è successo” o ancora “Non ci posso credere, clicca sul link per vedere questa foto“, che però, come riportato poco sopra non spiegano affatto il contenuto del link.

Facebook, addio al click bait

Secondo questa nuova politica, si terrà conto del tempo di permanenza dell’utente all’interno del sito a cui è stato mandato con il link e dell’interazione con il sito stesso. Se l’utente, una volta cliccato sul link, abbandonerà subito la nuova pagina, allora significherà che il contenuto non è buono. In caso contrario, il contenuto del link sarà considerato valido.

Da quanto è stato detto, sembra che il nuovo algoritmo sia stato implementato a causa dei feed della gente, di cui l’80% ha dichiarato di preferire un’informazione utile sul link, in modo da sapere in anticipo se è interessato o meno.

Restate su Uagna per nuovi aggiornamenti in merito.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.