Facebook, dopo 10 anni il lancio di “Paper”

Di Andrea White Mezzelani
4 febbraio 2014

Compie 10 anni, ma resta giovane

facebook-paper-ios

Facebook rivoluziona tutto, di nuovo. Esattamente 10 anni dopo il lancio del social network più popolare del mondo (salvo alcuni stati dove Twitter è ancora predominante) viene presentato Facebook Paper: un nuovo sistema che mette in rilievo l’informazione e la divulgazione di notizie fra gli utenti.

Facebook infatti, da oggi, non si limiterà più alla mera condivisione di foto e contenuti degli utenti ma, anche grazie ai trend che hanno dominato il social network ultimamente, vengono rese disponibili delle raccolte di informazioni su diverse aree tematiche. In parole povere “FB” diventa un media di informazione potentissimo, con news e approfondimenti sui temi del momento, sempre aggiornato. Inoltre Facebook per festeggiare il compleanno regala a tutti i suoi iscritti una sorta di collezione dei migliori momenti vissuti (sul social)! La raccolta personale, di circa 1 minuto, è disponibile, per ciascuno, su: https://www.facebook.com/lookback

Come si presenterà?

Troveremo quindi nella nuova HOME i feed di post, foto degli amici e notizie scelte in base ai nostri interessi. Sotto al logo resteranno le notifiche i messaggi e le richieste di amicizia, ben evidenti. Un grande spazio nella parte superiore dello schermo è riservato ad una vasta area personalizzabile dove vengono raccolte le news e gli articoli delle testate e dei giornalisti che più ci interessano e seguiamo (magari abbiamo espresso apprezzamenti proprio su Facebook sulla pagina di una testata? Allora riceveremo articoli di quella testata tra i preferiti). Tutte le altre icone: gruppi, pagine, “crea stato” etc non sono presenti in home ma devono essere ricercate nella sezione setting.

facebook-home-paper
Le notizie possono essere aperte e lette agevolmente, tutto in maniera iper-veloce, oppure, attraverso un’opzione su “setting” potranno essere marcate come “da leggere”. In fondo, nella home, troviamo i post, le foto e gli stati degli amici (con cui abbiamo più contatti).

Attualmente Facebook Paper è disponibile sugli store americani in via esclusiva per i dispositivi Apple (download da iTunes).

Le critiche iniziali

La cosa che preoccupava inizialmente i giornalisti e le testate era la “selezione”; quali siti saranno inclusi nella condivisione delle informazioni? Cosa discriminerà l’accesso?
Se dapprima si pensava che la divulgazione delle notizie venisse fatta in maniera troppo poco selettiva, è invece confermato che Facebook garantirà la pubblicazione di notizie solamente da giornalisti accreditati, testate autorevoli o personaggi di rilievo sull’argomento trattato.

Ma Facebook ha davvero inventato un nuovo modo di fare informazione?

E’ innegabile che Facebook ultimamente sia un po’ in calo nonostante sia ancora frequentatissimo. Pesano infatti, le politiche di monetizzazione delle pagine di attività e aziende (obbligate, di fatto, ad attivare campagne pubblicitarie per raggiungere il proprio pubblico nella totalità). Zuckerberg però è riuscito a re-inventare un nuovo modo di fare informazione semplicemente elaborando dei sistemi già esistenti ed applicandoli in maniera più integrata ai social. Dell’esistenza di sistemi di condivisione di informazioni, infatti, ne eravamo già coscienti dal vecchio Yahoo piuttosto che MSN (e tantissimi altri).

Sito ufficiale



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.