[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL

Di Diego "Lanzia" Savoia
23 febbraio 2014

Quanti di voi si lamentano per malfunzionamenti della linea, cali di portante (velocità), disconnessioni o disturbi durante le chiamate?

Telefonare al proprio gestore per assistenza a volte non basta, proprio perché le cause di questi problemi non sono a monte, ossia alla centrale da cui parte il segnale, ma a valle, ovvero nella vostra abitazione.

I motivi possono essere sostanzialmente due:

  • Impianto telefonico vecchio o danneggiato, in questo caso conviene chiamare la compagnia che vi fornisce il servizio per farvi mandare a casa un tecnico (quasi sempre Telecom), che farà un sopralluogo (il più delle volte gratuito) e, in caso, procederà ai lavori
  • Errata sistemazione dei cavi che partono dalla presa a muro e arrivano ai vari dispositivi (telefono, fax, router…).

È difficile cogliere al volo quale delle due cause provoca i problemi, ma il nostro consiglio è di provare a seguire questa guida, e in caso abbiate eseguito correttamente tutti i passaggi ma non notaste miglioramenti, dovrete contattare il gestore e richiedere istruzioni.

PREMESSE

  • In questa guida si tratta nello specifico la parte modem/router, che è quella che influisce nel gioco online
  • Seguite questi consigli solo se avete i problemi citati a inizio articolo
  • La guida tratta la sistemazione dei cavi/filtri visibili (dalla presa a muro ai dispositivi) e non di componenti elettriche presenti all’interno delle mura abitative

Partiamo subito con il riconoscimento della presa a muro dove dovremo collegare i nostri apparecchi. Al giorno d’oggi esistono due tipi di prese: quella tripolare e quella RJ-11. La prima, di vecchia generazione, consiste in un blocco in plastica inserito nel muro, con tre fori circolari posti ai vertici di un ipotetico triangolo. La seconda al posto dei fori ha un unico ingresso RJ, simile (ma non uguale) a una presa ethernet presente in un computer.

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "3"

Una volta individuato il tipo di presa, siete pronti per sistemare l’impianto. (Vi consiglio di ricordarvi, o di scattare una foto, alla configurazione attuale, così che in caso di problemi possiate rimettere tutto come prima)

PRESA TRIPOLARE

Se avete questo tipo di presa, dovete innanzitutto utilizzare un filtro ADSL, che divide il segnale voce dai dati. Il filtro per presa tripolare è una scatoletta con tre spinotti circolari che vanno inseriti nella presa a muro, un ingresso tripolare contrassegnato dalla scritta PHONE, e uno in stile ethernet con la dicitura MODEM.

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "6"

Dopo aver attaccato questo filtro al muro, collegate il telefono all’entrata tripolare e il modem/router al restante ingresso RJ. Il risultato dovrebbe essere il seguente:

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "7"

PRESA RJ-11

In questo caso, invece, dovrete inserire un filtro di tipo RJ. Questo si presenta come una scatola rettangolare con un uscita che deve essere collegata direttamente alla presa a muro, e con due ingressi RJ. Entrambi presentano la dicitura specifica per telefono e modem. Collegate i due apparecchi nei rispettivi posti, segnalati dalla scritta PHONE e MODEM, come nel filtro tripolare.

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "2"

Una volta terminato vi ritroverete con una situazione simile a questa:

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "5"

Se avete una presa a muro tripolare e un filtro RJ, potete comunque collegare i dispositivi grazie ad una spina telefonica tripolare, che va inserita nella presa a muro e a cui va collegato il filtro RJ. Dopo di che seguite le istruzioni qui sopra, collegando quindi telefono e modem al filtro.

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL

La situazione finale, in questo caso, sarà la seguente:

[Guida] Come risolvere problemi e malfunzionamenti della linea telefonica e ADSL "4"

CONCLUSIONI

Queste configurazioni permettono innanzitutto di avere una linea, oltre che funzionante, sistemata correttamente. L’utilità di una corretta sistemazione è quella di migliorare i valori di attenuazione e margine snr, rilevabili dal pannello di controllo del modem.

Il valore di attenuazione deve essere il più basso possibile, poichè indica la distanza dalla centrale, che non deve mai superare i 5 Km. Questo valore, su una linea ADSL fino a 8 Mega, non deve superare i 35-40 db per essere considerato accettabile, mentre su una linea ADSL2+, cioè fino a 24 Mega, deve sottostare ai 30 db.

Per quanto riguarda il margine snr, che indica il disturbo presenta sulla linea, non deve scendere sotto i 15 db se si tratta di una linea ADSL classica, mentre sulle linee ADSL2+ deve superare gli 8 db.

Questi due valori influenzano molto la qualità della linea ed è per questo che occorre attenzione nel collegamento di modem e telefono.

Se avete qualche dubbio a riguardo oppure non siete riusciti a risolvere i problemi, lasciate un commento qui sotto!



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.