Hackerato il servizio a pagamento di Lizard Squad

Di Marco "Bounty" Di Prospero
23 gennaio 2015

Era il 25 Dicembre 2014, quando un gruppo di hacker, chiamato Lizard Squad attaccò per ben due giorni, il Playstation Network e l’Xbox Live, causando notevoli problemi a chi volesse passare il giorno di Natale, a giocare con la propria console (per maggiori informazioni sull’accaduto cliccare qui). Dopo la fine di tale attacco, i Lizard Squad sono scomparsi o per lo meno così sembrava. Infatti, il gruppo hacker era ancora in attività, fornendo un servizio a pagamento (chiamato “Boot for Hire“) che permetteva di eseguire attacchi DDOS su qualunque sito internet fosse richiesto.

hacker

Tuttavia è notizie di pochi istanti fa, che questo servizio ha subito un attacco hacker che non è stato ancora rivendicato da alcun gruppo (che si tratti di Anonymous forse?). Questa informazione è stata ottenuta dal giornalista Brian Krebs, che è riuscito ad ottenere anche i dati dei clienti che hanno pagato per “Dossare” un sito internet, come nome e cognome che però, per privacy, sono stati oscurati.

E’ stato inoltre affermato che un ragazzo di appena 18 anni, è stato arrestato perché sospettato di far parte di Lizard Squad.

Restate su Uagna per ricevere nuovi aggiornamenti sulla questione.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.