Myspace in svendita al miglior offerente, Murdoch ha fallito

Di Federico "Blue" Marchetti
28 aprile 2011

E’ piena crisi per Myspace il padre dei Social Network. Se fino a qualche anno fa era il leader incontrastato nel settore, tanto che convinse Rupert Murdoch ad investire 580 milioni di dollari nel 2005, oggi non se la passa affatto bene collezionando di mese in mese un utenza sempre minore. Già nel 2006 e nel 2007 le cose andavano male quando i phisher di mezzo mondo lo presero di mira inondandolo di messaggi di spam e scam, ma oggi la situazione è davvero critica.

Tra le altre cose è fallito anche il piano di riabilitazione voluto da Murdoch stesso l’anno scorso che ha portato addirittura 275 milioni di dollari di perdite per Myspace. Un vero e proprio disastro per il magnate.

Questo impressionante trend negativo ha convinto gli alti vertici di Myspace a mettere il social network in svendita. L’asta parte da una base di 100 milioni di dollari e ci sono già una dozzina di potenziali acquirenti interessati a chiudere l’affare. Che ci sia anche Mark Zuckerberg tra loro? Staremo a vedere.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".