Perchè Google non ha acquistato Twitch?

logo di twitch
Di Marco "Bounty" Di Prospero
26 agosto 2014

Twitch è una piattaforma in cui è possibile fare dei video in streaming che possono essere visti in diretta dagli utenti, oppure in un secondo momento, in quanto la piattaforma permette di salvare tali video.

Con il passare del tempo Twitch è riuscito ad assicurarsi una miriade di utenti, soprattutto grazie all’arrivo delle console di nuova generazione, che permettono di svolgere degli streaming direttamente dalla console. Twitch sta quindi diventando lentamente un “antagonista” di Youtube, sebbene la community di quest’ultimo sia praticamente infinita e intaccabile da altri social. Tuttavia Google, proprietario di Youtube, aveva deciso di acquistare Twitch e, fino a pochi giorni fa, sembrava un dato di fatto, sebbene non ci fosse stata alcuna conferma ufficiale. Proprio nella giornata di ieri però, è stato annunciato che Twitch è stato acquistato da Amazon per la modica cifra di 970 milioni. Al momento dell’annuncio nessuno si sarebbe aspettato che l’acquirente fosse proprio Amazon.

googletwitch

Il motivo va ricercato nel fatto che qualche giorno fa, Twitch aveva deciso di cambiare la sua politica sul copyright, simile a quella già approdata su Youtube, il che faceva presumere all’effettivo acquisto da parte di Google. Tale politica infatti prevedeva l’inserimento di un bot che, nel caso avesse trovato una violazione di copyright in un video, avrebbe eliminato l’audio o parte del video per mezz’ora, a partire dal momento in cui aveva inizio la violazione. Tutto questo però vale solo ed esclusivamente per le repliche e non per le dirette, il che ha reso questa politica meno dura rispetto a quella di Youtube.

In realtà però, Twitch, come abbiamo detto è nelle mani di Amazon. Ma perché Google, che era così vicino all’acquisto della piattaforma, ha deciso di tirarsi indietro?

La motivazione è che Google aveva paura di qualche sanzione derivante dall’antitrust, che agisce per mantenere la concorrenza all’interno del mercato. Con l’acquisto di Twitch infatti, Google sarebbe diventato una sorta di monopolista, in quanto possiede anche Youtube. Per questo motivo, al momento dell’acquisto, era stato deciso di inserire una clausola nel contratto, che avrebbe annullato l’acquisto nel caso in cui l’antitrust avesse deciso di intervenire. Twitch però ha rifiutato e per questo motivo, l’accordo tra le due parti è sfumati. Questo ha permesso ad Amazon di farsi avanti e di acquistare una delle piattaforme più promettente degli ultimi tempi.

AGGIORNAMENTO 27/08/2014: E’ stata inviata una mail da parte di Twitch a tutti i possessori di un canale, la riportiamo in versione integrale “Dear Twitch Community

It’s almost unbelievable that slightly more than 3 years ago, Twitch didn’t exist. The moment we launched, we knew we had stumbled across something special. But what followed surprised us as much as anyone else, and the impact it’s had on both the community and us has been truly profound.

Your talent, your passion, your dedication to gaming, your memes, your brilliance – these have made Twitch what it is today. Every day, we strive to live up to the standard set by you, the community. We want to create the very best place to share your gaming and life online, and that mission continues to guide us.

Together with you, we’ve found new ways of connecting developers and publishers with their fans. We’ve created a whole new kind of career that lets people make a living sharing their love of games. We’ve brought billions of hours of entertainment, laughter, joy and the occasional ragequit. I think we can all call that a pretty good start.

I’m pleased to announce we’ve been acquired by Amazon. We chose Amazon because they believe in our community, they share our values and long-term vision, and they want to help us get there faster. We’re keeping most everything the same: our office, our employees, our brand, and most importantly our independence. But with Amazon’s support we’ll have the resources to bring you an even better Twitch.

I personally want to thank you, each and every member of the Twitch community, for what you’ve created. Thank you for putting your faith in us. Thank you for sticking with us through growing pains and stumbles. Thank you for bringing your very best to us and sharing it with the world. Thank you, from a group of gamers who never dreamed they’d get to help shape the face of the industry that we love so much.

It’s dangerous to go alone. On behalf of myself and everyone else at Twitch, thank you for coming with us.

Emmett Shear, CEO”

Restate su Uagna per rimanere aggiornati sulla questione.

 



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.