Recap CES Netflix – Ora in tutto il mondo

Netflix
Di Diego "Lanzia" Savoia
6 gennaio 2016

Alle 19 si è conclusa la conferenza Netflix al CES 2016 di Las Vegas, evento mondiale sull’elettronica e la tecnologia. Il benvenuto è stato dato da Reed Hastings, CEO dell’azienda di fama mondiale.

Dopo una breve introduzione sull’evoluzione della televisione e degli apparecchi in grado di riprodurre film e serie televisive, il fondatore ha reso noto che sono attivi oltre 70 milioni di abbonamenti nei 60 Paesi che hanno accesso al servizio, totalizzando circa 42,5 miliardi di ore trascorse dagli utenti guardando film o serie tv. Dal punto di vista tecnico, centinaia di ingegneri lavorano ogni giorno per migliorare il servizio offerto su ogni piattaforma disponibile e per qualunque connessione si disponga.

“Viviamo un mondo on-demand e non si torna indietro” – Reed Hastings

Netflix collabora con aziende del settore tecnologico, espandendosi su svariati dispositivi, e specialmente sulle smart tv, aggiungendo anche un tasto “Netflix” nel telecomando, per iscriversi e accedere al catalogo con un click. Hastings ha ricordato che mentre un anno fa l’azienda ha introdotto il 4K nel proprio catalogo, ora quasi tutti i contenuti presenti su Netflix sono in Ultra HD, con una strepitosa qualità video e audio.

Netflix CES 2016

Sale sul palco Ted Sarandos, direttore dei contenuti di Netflix. Dopo un breve sguardo sui contenuti ora disponibili, Sarandos ha annunciato l’arrivo di alcune serie tv originali, tra cui troviamo:

  • The Crown, ambientata nell’Inghilterra del 1935. Incentrata su due degli indirizzi più famosi al mondo, Buckingham Palace e il numero 10 di Downing Street, The Crown narra degli intrighi, delle storie d’amore e delle macchinazioni dietro ai grandi eventi che hanno segnato la seconda metà del 20° secolo. “Due case, due corti, una corona”.
  • The Get Down, serie in arrivo durante l’anno, diretta da Buz Luhrmann, regista, tra l’altro, di The Great Gatsby.

Sarandos conclude parlando dei successi ottenuti dalle serie originali Netflix, e dell’importanza del servizio nell’ambito del contrasto allo scaricamento illegale di serie tv e film.

Vengono quindi invitati sul palco, per una breve chiacchierata, Chelsea Handler (protagonista di serie quali Chelsea Does), Will Arnett (protagonista di Bojack Horseman e Arrested Development, altre serie originali), Krysten Ritter (protagonista di Jessica Jones) e Wagner Moura (candidato al Golden Globe come protagonista in Narcos).

NetflixEverywhere CES 2016

In conclusione di conferenza, dopo il ritorno di Hastings che ha speso qualche parola sull’evoluzione di Internet e sullo scopo di Netflix, ossia migliorare la vita delle persone offrendo contenuti di alta qualità e sempre in maggior numero, si è parlato della diffusione del servizio nel mondo.

Nonostante le mille difficoltà di percorso, tra impedimenti legali, tecnologici e di network avversari, Netflix si è espanso in tutto il mondo, includendo nell’offerta 130 nuovi Paesi intorno al globo. Come dice scherzosamente Hastings, tra le nazioni mancanti è presente la Cina, nuovo obiettivo per l’azienda. Per l’occasione, sui social è stato lanciato l’hashtag #netflixeverywhere.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.