Siri su Facebook – Ecco “M”

Di Diego "Lanzia" Savoia
27 agosto 2015

Tramite un post su Facebook, David Marcus, vice della società fondata da Mark Zuckerberg, ha annunciato che a breve sarà possibile utilizzare una nuovissima funzione al momento in lavorazione e in fase di testing. Si tratta di M, l’assistente personale che verrà integrato in Messenger, l’applicazione strettamente collegata a quella principale di Facebook, indispensabile per inviare e ricevere messaggi.

Come riporta Marcus nel suo post, l’assistente personale sarà utile per completare operazioni oppure ricercare informazioni in rete dietro richiesta dell’utente. Inoltre, M potrà procedere all’acquisto di prodotti, inviare regali ad amici e parenti, prenotare tavoli al ristorante, organizzare viaggi ed appuntamenti e molto altro. L’assistente personale potrà quindi portare a termine ogni nostra richiesta effettuata tramite l’app Messenger, disponibile su iOS, Windows Phone e Android.

M va ad inserirsi nel mondo degli assistenti personali, oramai diffusi sui principali dispositivi, mobili e non. Stiamo parlando di Siri, Cortana e Google Now, operativi rispettivamente su iOS, Windows Phone e Android. La differenza sostanziale tra M e gli altri assistenti risiede nella presenza, dietro al funzionamento del primo, di persone che controlleranno il corretto svolgimento delle azioni richieste e provvederanno alla correzione di eventuali errori presenti nell’algoritmo.

Secondo Wired, qualche centinaio di utenti Facebook che risiedono nell’area di San Francisco riceveranno a breve un invito per provare il nuovo assistente personale in qualità di beta testers. Al momento non sono state rilasciate ulteriori informazioni, ma M si prospetta essere un assistente personale rivoluzionario se la società statunitense lo porterà avanti con le giuste mosse.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.