Pc e fotocamere a meno di 50€: Amazon sbaglia

Di Andrea White Mezzelani
3 Febbraio 2013

Nella notte di sabato 3 febbraio Amazon ha promosso alcuni prodotti in vendita nello store a prezzi davvero incredibili. Stiamo parlando di PC Asus dal valore commerciale di 1.100 € svenduti a 26 € circa (link), o di PC Asus da 500€ svenduti a 25€ o ancora di fotocamere Panasonic dal valore commerciale di 350€ svendute a 36€ (link). Inizia così per migliaia di utenti la corsa all’acquisto di questi prodotti a prezzi shock tanto che in qualche ora questi prodotti raggiungono le prime posizioni della classifica top seller di Amazon.it. Nonostante fosse possibile solo ordinare i prodotti e non farseli spedire direttamente ricordiamo che la politica di Amazon sulla prenotazione al prezzo minimo garantito (il che significa che la prenotazione di un prodotto ad un determinato prezzo garantisce l’acquisto ad un prezzo eguale o al più inferiore ma in nessun caso superiore del prodotto stesso) ha fatto sognare non pochi “furbetti dell’acquisto”.
Molta la delusione da parte di tutti gli attenti acquirenti che vedono poi arrivare una mail come questa;

Ecco quindi che gli ordini sono stati eliminati da Amazon con delle “sentite” scuse. Consigliamo vivamente a queste persone di mandare una mail di lamentela (anche se non servirà a ricevere i prodotti al suddetto prezzo) ad Amazon.it anche perché, nonostante si sia trattato di un disguido se una cosa viene messa in vendita deve poi essere resa disponibile indipendentemente dall’effettiva o meno avvenuta transazione economica.
Questo prezzo shock probabilmente è dovuto ad un errore nell’inversione fra la percentuale d’offerta e il prezzo del prodotto.
Ovviamente adesso i prezzi sono stati riportati al valore economico effettivo dei beni.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.