Gran Turismo Sport – Recap dell’evento di Londra

gt sport cover
Di Andrea "Geo" Peroni
19 maggio 2016

Questo pomeriggio si è svolto a Londra l’evento di presentazione del nuovo Gran Turismo Sport, nuovo titolo del fortunato brand che approderà su PS4, presentandosi come portabandiera degli eSports nel mondo dei motori. Prima di analizzare questo elemento innovativo vediamo cosa ritroviamo dei vecchi titoli GT.

SUPER GT

GTSport_Race_Brands_Hatch_01_1463670245Le auto, come in ogni GT, saranno tantissime: il titolo si presenta infatti con 137 auto, suddivise in 4 categorie che vanno dai concept – veicoli non realmente esistenti – fino alle auto più comuni che siamo abituati a vede ogni giorno sulle strade. I marchi presenti, come sempre, sono tantissimi: da Ford, Mazda, Toyota fino ad arrivare a Ferrari, Lamborghini e Maserati. Ogni singola macchina è stata ricreata rispetto al precedente titolo di GT, tutte sono state realizzate osservando dal vivo le vetture reali, e proprio grazie a questo lavoro colossale la resa sullo schermo lascia senza fiato. Il dettaglio grafico è straordinario, sia negli esterni che negli interni, quest’ultimi particolarmente curati. Il team di sviluppo ha deciso di puntare moltissimo sul cuore dei giochi di corsa, ovvero l’auto; in GT Sport infatti sono stati inseriti il MUSEO e lo SHOWROOM. Il primo è un museo interattivo, come quelli d’arte, dove ci sarà la possibilità di ripercorrere la storia dei motori partendo dalle origini fino ad arrivare ai giorni nostri. La modalità più interessante invece è la seconda, denominata Showroom, dove infatti sembrerà di essere in un concessionario. Potremo vedere per ogni singolo brand le auto presenti nel gioco, e grazie alla camera dinamica potremmo analizzare ogni singolo dettaglio di essa, oltre a ciò va detto che nello showroom le case automobilistiche inseriranno dei video unici ed esclusivi. Svelato anche il numero dei circuiti, e la cosa ci solleva particolarmente: 19 location, per un totale di ben 27 circuiti diversi, tra i quali troveremo sia classici senza memoria (come il Nürburgring) sia tracciati nuovi di zecca come il Tokyo Express Way. Non mancheranno i tracciati su sterrato, per la gioia degli appassionati del genere.

LA GT MODE

Gli amanti del gioco offline saranno accontentati anche in questo capitolo della serie. La tanto amata GT mode sarà presente, ma si chiamerà più semplicemente Campagna, essa sarà molto strutturata e longeva, è sviluppata in 4 sezioni contenenti un totale di 117 eventi. Molto interessante il nome di una delle sopracitate sezione, ovvero la GT School: questa sezione conterrà 10 eventi che vi permetteranno di prendere confidenza con il titolo e fungerà da vero e proprio tutorial. Oltre alla modalità Campagna potrete cimentarvi anche nella modalità Arcade, dove saranno presenti vari eventi come ad esempio il time attack o la gara secca o le gare su sterrato. Questa tipologia di gare è stata inserita appositamente per permettere la fruibilità del titolo a tutti, sia a persone che vogliono giocare in maniera competitiva, sia a chi vuole provare il brivido di guidare una super car, senza distinzione di età.

GTSport_Race_Willow_Springs_Raceway_01_1463670252

NON È GT7

La parte calda della conferenza è stata appunto qui: perché non creare un GT7? La risposta è semplice quanto innovativa: questo titolo è basato sui Motorsport, dunque GT con questo gioco vuole esplorare il mondo degli eSport e vuole dare la possibilità ai giocatori di tutto il mondo di diventare piloti. Ci sono due tipologie molto interessanti di tornei: Nation Cup e Manifacture Cup, che coinvolgeranno tutti i piloti che vorranno entrare a farne parte, ognuna con le sue regole ovviamente. La Nation Cup, ad esempio, vedrà prima una fase di eliminatorie tra i piloti della stessa nazione, per poi far sfidare i migliori nella fase continentale, e arrivare infine al sogno di chiunque, il campionato mondiale, il grande traguardo. La Manifacture Cup funzionerà più o meno allo stesso modo, il filo conduttore di questa competizione è la marca di auto, infatti le sfide saranno fatte in base al marchio scelto dal singolo pilota fino ad arrivare ad una competizione mondiale con tutti i veicoli. A rendere ancora più divertente questa modalità competitiva ci sarà una tappa iniziale che dovrà essere fatta dagli aspiranti piloti: per iscriversi a questi tornei infatti si dovranno ottenere le patenti di guida (virtuali). Altra cosa molto interessante e che questi eventi verranno trasmessi dalla FIA al fine di creare coinvolgimento come gli eventi sportivi reali.

L’IMPORTANZA DEI SOCIAL

Il mondo cambia e i giochi si adattano, e GT Sport non vuole sicuramente rimanere indietro. Nel gioco in via di sviluppo da Kazunori Yamauchi verrà introdotta la modalità Scapes, feature che ci permetterà di inserire le macchine presenti nei nostri garage in alcuni scenari da favola, sono presenti oltre 1000 ambientazioni e in ognuna potremo inserire la macchina nel modo che preferiamo. La cosa che più colpisce di questa modalità è senza dubbio l’elevato dettaglio grafico, infatti sembra di vedere una foto reale e non un “gioco”. Per rendere ancora più realistica questa modalità sarà possibile effettuare modifiche alla foto, ad esempio esposizione e messa a fuoco. Tutte queste foto saranno presenti in un profilo social interno al gioco ma potranno anche essere condivise sui Social classici (Facebook, Twitter e chi più ne ha più ne metta).

GTSport_Race_Tokyo_Express_way_03_1463670250

Una menzione speciale va fatta alla grafica, il dettaglio delle singole auto come detto in precedenza è fenomenale ma anche tutto ciò che circonda le auto è ad un livello superiore. Il gioco girerà sui 60fps ed è stato detto che la fisica è stata curata nei minimi dettagli per dare una sensazione realistica di guida, per questo motivo stanno implentando anche i danni alle auto, grossa mancanza sui titoli PS3 che non è mai andata giù ai fan della serie. Prima di concludere, vi lasciamo anche una carrellata di immagini direttamente da GT Sport, dove potete osservare la varietà dei circuiti e il grande livello di dettaglio della auto.

Il gioco senza dubbio si presenta come la rivoluzione dei giochi automobilistici su PS4. La cosa positiva è che nonostante sia un titolo incentrato sulle competizioni, non tralascia quella fetta di pubblico che ama giocare il classico Gran Turismo. Questo nuovo racing game sembra promettere bene e sicuramente avremo tante altre informazioni nei prossimi mesi. Fortunatamente l’attesa per la versione finale non sarà lunghissima: il rilascio in Europa è previsto per il 16 novembre 2016.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.