Recensione Ozone Gaming Blast 4HX

Di Andrea "Geo" Peroni
2 gennaio 2016

Nuovo anno, nuove cuffie per il gaming. Oggi vi parliamo delle cuffie Ozone Gaming Blast 4HX, che abbiamo avuto il piacere di provare e delle quali vi esporremo le nostre impressioni, per un prodotto abbastanza buono sotto molti punti di vista.

Se da un lato dobbiamo elogiare la comodità, dall’altro non possiamo non menzionare la qualità dei materiali che compongono le varie parti delle cuffie. Le Gaming Blast 4HX sono infatti decisamente comode da indossare, con l’eco-pelle che va a contatto con l’orecchio che protegge e che permette anche lunghissime sessioni di gioco senza che questo si indolenzisca. La comodità delle Blast 4HX non risiede solamente nell’utilizzo, ma anche nel trasporto. La possibilità di richiudere su se stessi i padiglioni delle cuffie permette infatti di ridurre al minimo la dimensione del prodotto, permettendo dunque di occupare pochissimo spazio alla pari di prodotti dalle dimensioni simili. La parte principale dell’accessorio è inoltre rivestita da una dura plastica e da una barra in metallo che conferisce notevole resistenza al prodotto. La stessa cosa però non si può dire del telecomando integrato alle cuffie, che si presenta come una “scatoletta” di plastica molto poco resistente e che da l’impressione di potersi rompere anche con poco sforzo. Puoi acquistare queste cuffie in offerta qui.

headTramite il telecomando sarete in grado naturalmente di aumentare o diminuire il volume del gioco o della chat (le cuffie sono naturalmente dotate di microfono), di attivare o disattivare il suddetto microfono e di passare dalla modalità PC a quella Game. Segnaliamo infatti che la qualità audio è decisamente buona sia che stiate ascoltando un film, un brano musicale o che stiate giocando, ma la modalità Game, studiata apposta per i videogiochi, mette in risalto i bassi, offrendovi ad esempio esperienze ottime quando avrete a che fare con esplosioni o con suoni di sottofondo che vi immergeranno ancor di più nell’esperienza videoludica. Sentirete un leggero rumore dall’ambiente esterno, ma fortunatamente si tratta di poca cosa, niente quindi che andrà a rovinare la vostra esperienza.

Il cavo di collegamento è lungo circa 3 metri, ed è davvero perfetto per chi gioca su PC. C’è però un grosso difetto nel quale incappano i giocatori di PS4, PS3 e Xbox 360, gli altri dispositivi compatibili con le Ozone Gaming Blast 4HX (la confezione precisa solo questi sistemi, ma dalle nostre ricerche pare che possano funzionare anche su Xbox One). Il separatore tra connettore USB e jack, che potete vedere nell’immagine qui sotto, è infatti troppo corto, e vi costringerà ad utilizzare una prolunga USB da collegare tra le cuffie e la vostra console, questo ovviamente a meno che non giochiate con il joypad a 10 cm dalla console, cosa che non credo facciate. Vi ritroverete quindi a giocare con una notevole quantità di cavi che separano voi e la console.

All’interno della confezione, oltre al libretto di istruzioni, troverete anche alcuni cavi. Uno di questi vi permetterà di trasformare il jack delle cuffie in un 2.5, per il pad di Xbox 360, e un cavo per collegare le cuffie a PlayStation 3.

Ecco alcune specifiche tecniche delle Gaming Blast 4HX

  • Dimensione padiglioni: 44 mm
  • Risposta in frequenza delle cuffie: da 20 Hz a 20 kHz
  • Impedenza cuffie: 50 Ohm
  • Risposta in frequenza del microfono: da 100 a 10000 Hz
  • Impedenza microfono: 2.2 kOhm
  • Lunghezza cavo: 3 m
  • Peso: 300 g

Puoi trovare le Ozone Gaming Blast 4HX in offerta su Amazon qui.

Visto il prezzo variabile tra circa 70 e 80 €, e visti i pregi e difetti che abbiamo sottolineato in questa breve review, se proprio dovessimo dare un voto alle Ozone Gaming Blast 4HX questo non supererebbe il 7.5/10. Non si tratta di un prodotto eccelso, alla pari di quelli proposti da marche ben più celebri, ma se non avete intenzione di spendere cifre folli per un headset da gaming le Ozone sono praticamente perfette per voi.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.