Recensione Forza Horizon 3 – A tutto gas nella terra dei canguri

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
21 settembre 2016

Tornano le scorribande open world di Forza Horizon, con il terzo capitolo della serie parallela a Forza Motorsport, che ripropone meccaniche arcade unite all’esplorazione di paesaggi mozzafiato a bordo di auto da sogno. Nel primo titolo Playground Games ci aveva portato in Colorado, per poi passare nel Sud Europa con Horizon 2.

In Forza Horizon 3 si cambierà nuovamente continente, per la precisione andremo a tutto gas nella terra dei canguri, l’Australia.

Ma la software house non ha solo introdotto una differente location bensì ha ampliato l’offerta, già solida, di questo franchise con l’aggiunta di nuove feature, auto e una storia “capovolta”. Scoprite tutti questi contenuti nella nostra recensione!

Nota: la versione provata è per Xbox One

IO SONO IL BOSS

Nei primi due episodi l’obiettivo del protagonista, era di diventare il pilota più rinomato del Festival Horizon, scalando le classifiche a suon di sgommate e punti stile. In FH3 gli sviluppatori hanno deciso di effettuare un procedimento inverso, ossia una totale libertà d’azione data dalla leadership.

Ebbene si, il giocatore è già a tutti gli effetti il boss del Festival, con la possibilità di modellare ed organizzare gli eventi a proprio piacimento. Sicuramente una scelta molto curiosa da parte di Playground Games, che non risulta in alcun modo sbagliata o fuori luogo. Anzi visto il libero arbitrio posseduto, la responsabilità e l’onere di diffondere il Festival in tutti gli angoli dell’Australia saranno maggiori e più articolati, grazie ai contenuti a disposizione. I fan devono pur appassionarsi, non trovate?

fh3-recensione-foto1Lo strumento migliore, o meglio il mezzo, per far venire la pelle d’oca nei primi secondi di gioco ai poveri amanti delle quattro ruote, e sottolineiamo poveri, è una Lamborghini Centenario che eroga la bellezza di 770 CV. L’auto da copertina farà da Cicerone sui comandi di gioco nel tutorial iniziale per poi dare il cambio ad un fuoristrada 4×4 ultrapompato, che ci darà un’assaggio delle gare su sterrato. Infatti la location australiana (due volte più grande rispetto al predecessore) che presenta diversi tipi di terreni e paesaggi, ha permesso al team di sviluppo di variegare le competizioni e le sfide. Dopo aver scelto il proprio avatar e il soprannome ha veramente inizio l’organizzazione del Festival più grande della storia.

DATEMI PIÙ FAN

Creare eventi sempre più grandi e raccogliere il maggior numero di fan, è lo scopo principale di Forza Horizon 3, e avremo a nostra disposizione ben tre tipi di punteggi che faranno crescere il nostro successo: i punti esperienza, i crediti e i fan. Ovviamente i primi due non sono una novità, incideranno sul livello del giocatore e sulla possibilità di acquistare nuove auto e potenziamenti nell’autosalone. Il numero di fan invece, permetterà di creare e upgradare nuovi Festival sparsi sulla mappa di gioco. In tutto, le sedi del Festival che si possono realizzare sono quattro, ciascuna con quattro potenziamenti a disposizione.

Ad ogni apertura o upgrade di un Festival verrà aggiunto un numero sempre maggiore di eventi. A tal proposito le gare a disposizione vanno dai classici sprint o circuiti, ai time attack e sfide contro i rivali. Tutto questo gareggiando nelle esibizioni e nei campionati con le classi consigliate dal gioco, oppure vi sarà la possibilà di creare il proprio progetto da zero scegliendo la categoria di automobili, il numero di giri, il meteo e l’orario, il tutto accompagnato da volantini personalizzabili.

fh3-recensione-foto3Ma non pensiate che le attività si fermino qui: corse clandestine, sfide della Lista dei desideri, insegne da distruggere, auto nascoste da trovare e autovelox vi faranno andare in tilt il GPS. Una novità introdotta sono i “Segnali di pericolo”, salti acrobatici molti simili a quelli unici di GTA, sezioni drift situate in determinati punti della strada, la modalità Drone e la possibilità di mettersi in fila formando una carovana durante gli spostamenti. Molto interessante la possibilità di assoldare nuovi membri della propria squadra, Drivatar, prima scovandoli e poi sfidandoli.

L’ingaggio di nuove radio, i punti abilità da utilizzare nel relativo menù, la modalità foto e il ritorno della slot machine sono il corredo di un titolo che a livello contenutistico non ha nulla da invidiare ad altri open world automobilistici, anzi siamo che convinti che FH3 ne diverrà il capostipite e punto di riferimento.

E ADESSO CHE AUTO GUIDO?

Eventi, gare e sfide sono molto importanti ma il fulcro di Forza Horizon 3 è decisamente il parco auto ed il divertimento che nasce salendo a bordo di una delle oltre 350 macchine a disposizione. Davvero un numero considerevole, maturato con l’esperienza guadagnata nei capitoli precedenti e grazie al supporto del “fratello da pista” Forza Motorsport 6.

Il livello dei dettagli degli esterni vi lascerà a bocca aperta ed anche gli interni si fanno valere, con una riproduzione veramente maniacale anche dei più piccoli accessori. Le categorie spaziano tra auto sportive, supercar, hypercar, auto d’epoca, SUV, buggy, muscle car, importate giapponesi, e altre ancora. Visto che ci troviamo in Australia sono state introdotte anche le UTE, ossia pick-up sportivi con V8 rumorosi e trazione posteriore. Le auto saranno acquistabili nell’autosalone oppure attraverso asta, alcune inoltre saranno disponibili come premio in gare limitate temporalmente.

fh3-recensione-foto4Ogni auto sarà divisa in classi, partendo dalla D per arrivare alla X con corrispondenti valori numerici che ne indicano il grado di performance. Anche se il modello di guida risulta prettamente arcade, ogni auto vi darà una sensazione diversa in base alle sue caratteristiche (potenza, peso, trazione) con la possibilità di disinserire gli aiuti come il controllo di trazione, l’ABS e la traiettoria ideale. Potremo acquistare le auto nella concessionaria oppure tramite asta, alcune poi saranno disponibili solo come premio attraverso gare temporanee nei weekend.

Prima di avviare ogni gara è possibile settare l’auto in base alle condizioni del percorso, senza contare le modifiche estetiche (decalcomanie create dalla community comprese) e meccaniche disponibili nel negozio, con l’aggiunta di clacson, body kit e set di cerchi personalizzabili.

AH LA TERRA DEI CANGURI

Col passare delle ore alla guida in Forza Horizon 3 è impossibile non elogiare il grande lavoro svolto dagli sviluppatori di Playground Games. Campagna, deserto, foresta pluviale, mare, città tutto è cadenzato in modo sublime. Il colpo d’occhio dei vari paesaggi unito al ciclo giorno/notte e al meteo variabile, difficilmente sono riscontrabili in altri titoli motoristici e addirittura in pochi altri open world.

Un’immagine pulita, effetti di luce sfarzosi e panorami suggestivi, ripetiamo sono una gioia per gli occhi, il tutto con una risoluzione solida a 1080p e 30fps che vacilla solo durante i caricamenti, ma sono piccolezze. Ottimo anche il comparto audio, con i rombi delle auto e lo  stridere degli pneumatici riprodotti in maniera fedele, tracce audio ben diversificate nelle 8 radio disponibili  e un valido doppiaggio in inglese. Nota dolente il mancato inserimento dell’audio italiano, presente solo in formato testuale con i sottotitoli.

fh3-recensione-foto2Da menzionare anche una componente multiplayer con diverse modalità tra cui Avventura online (Re, Infezione e la nuova Cattura la Bandiera), Gioco libero e l’innovativa Campagna Co-op a quattro giocatori, che tuttavia non siamo riusciti a provare a fondo per mancanza di sessioni disponibili. Ma nelle poche gare effettuate in rete, il netcode ci è sembrato stabile, faremo un prova più approfondita quando il gioco uscirà in commercio il 27 settembre. L’aggiunta del programma Play Anywhere inoltre darà la possibilità non solo di usufruire di una copia per PC Windows 10 gratuita, ma anche di sfidare gli utenti PC selezionando un’apposita opzione.

PUNTI DI FORZA 

  • Mappa immensa e ricca di contenuti
  • Oltre 350 auto riprodotte fedelmente
  • Paesaggi australiani mozzafiato
  • Gameplay solido e divertente

PUNTI DEBOLI 

  • Mancato doppiaggio in italiano
  • Caricamenti scattosi

recensioni_imperdibile

Forza Horizon 3 innalza l’asticella dei racing open world, superando il suo predecessore e collocandosi in cima alla categoria arcade. Un comparto tecnico strabiliante unito ad un parco auto da far invidia ad ogni collezionista, sono solo gli aspetti superficiali di questa esclusiva Microsoft. I molteplici contenuti offline, ma anche online, uniti ad un gameplay solido e divertentissimo vi terranno incollati per ore, anche se non siete dei fan sfegatati delle quattro ruote. Se lo siete invece non lasciatevi scappare questo gioco per nulla al mondo, deve essere per Forza vostro.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.