[Recensione] Knack 2 – Un ritorno inaspettato

Di Danilo "Titanium" Fasciani
10 settembre 2017

Il primo capitolo di Knack non ottenne grandi risultati all’uscita, passando per un titolo semplice, con molti problemi e con una storia priva di emozioni. Ma questo non ha fermato la casa produttrice Japan Studio, che ha voluto portare una nuova avventura cercando di rimediare ai propri errori e incuriosire anche nuovi giocatori.

CHE IL COMBATTIMENTO ABBIA INIZIO!

Il gioco riporta i nostri personaggi Knack e il suo amico Lucas, ad affrontare una nuova minaccia da parte dei malvagi goblin che sono all’opera per conquistare il pianeta. Molte sono le cose migliorate e introdotte in questo nuovo capitolo: il combattimento è stato rivisto, cercando di dare più fluidità al nostro protagonista e aggiungendo la rigenerazione automatica della salute ora potrete buttarvi nella mischia senza dover star attenti ogni secondo alla barra della vita. Introdotte anche nuove mosse che potrete migliorare o sbloccare con l’esperienza che accumulerete durante il gioco. Tutto ciò porta varietà al giocatore e una scelta sul tipo di approccio nei vari scontri.

PICCOLO O GRANDE EROE?

Una particolarità di Knack 2 è che ora si potrà diventare piccoli o grandi in qualsiasi momento, sta a voi capire in base alla situazione quale forma scegliere. Tornano le amate combinazioni con gli elementi e materiali, cosi da unire ai reperti del nostro eroe anche oggetti come ghiaccio o rocce: il risultato sarà un colosso pronto a distruggere tutto quello che trova sul suo cammino. L’elemento che affascina di più su Knack 2 sono i vari enigmi e puzzle che vi si presenteranno, divertenti, diversi e in alcuni casi difficili, proprio per non concentrare il tutto solo su combattimenti, come è stato nel primo capitolo.

ANCHE LA GRAFICA NON SCHERZA

Se avete una PS4 PRO potrete godervi questo gioco al massimo del suo potenziale, con la possibilità di avere un frame rate migliorato con 60 Frame fissi oppure puntare tutto sulla qualità con una risoluzione 4K. Su Playstation 4 segnaliamo invece una situazione differente, come era ovvio, ma allo stesso tempo di buon livello. Il comparto tecnico è stato migliorato rispetto al primo capitolo, pur non puntando ad offrire la miglior esperienza visiva della generazione. 

CON UN AMICO È TUTTO PIÙ DIVERTENTE

La cooperativa è stata decisamente migliorata, con varie mosse combinate e attacchi speciali, con un sistema di drop in / drop out ben sviluppato e la possibilità di teletrasportarsi in qualsiasi momento dal vostro compagno di gioco, questa funzione è stata introdotta per facilitare il gioco ai vostri compagni più piccoli.

PUNTI DI FORZA

    • -La coop è ben fatta
    • -Enigmi e puzzle davvero divertenti
    • -Varietà e migliorie nei combattimenti

PUNTI DEBOLI

      • -La storia risulta ancora troppo semplice
      • -Migliorie ci sono ma non bastano.

Knack 2 è un risultato davvero migliorato ripensando al primo capitolo, con tante novità, migliorie e con un vero comparto cooperativo. La storia, però, non ha lasciato un minimo segno di miglioria, risultando quasi in secondo piano a tutto il resto del gioco. Se cercate un gioco semplice ma allo stesso tempo divertente, da giocare con un vostro amico o in famiglia, Knack 2 fa per voi. Poche pretese da parte del team di Mark Cerny, un gioco che sicuramente non rimarrà negli annali della storia dei videogiochi, ma un buon passatempo a prezzo, tra l’altro, budget.



La passione per i videogiochi è iniziata da bambino con il mio Gameboy Color per poi passare alla console Sony. Ora che sono cresciuto, questa passione è diventata sempre più grande, passo giornate intere davanti ad una console per finire completamente un gioco. Sono cosi "malato" per la Saga di Assassin's Creed da possedere tutte le varie Edizioni Speciali dei vari capitoli. Sono anche un grande appassionato di film, soprattutto d'animazione e di fantascienza.