Tutto il Web Italiano a rischio oscuramento a partire dal 6 Luglio 2011

Di Federico "Blue" Marchetti
27 giugno 2011

Tutto il web italiano sarà a rischio oscuramento a partire dal 6 Luglio 2011 qualora dovesse passare la delibera sulla tutela del copyright online voluta da AgCom, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Sarà sufficente solo una segnalazione di violazione di copyright per poter oscurare una o piu’ pagine web sospettate di violazione senza che il proprietario possa difendersi dall’accusa. Quello che si prospettà sarà un vero e proprio far west in cui l’agenzia non sarà in grado di gestire le decine di migliaia di segnalazioni, dovrà prendere decisioni sommarie e a farne le spese potrebbero essere anche siti web assolutamente innocenti. Questa delibera prevederà che il gestore del sito web potrà difendersi in un secondo momento, ma non chi carica il contenuto su internet. Come riusciranno a stabilire ogni volta con certezza “chi è stato a fare cosa” ci risulta difficile da capire, cosi come chi dovrà pagare l’enorme mole di lavoro che avranno gli internet provider che dovranno oscurare sistematicamente le pagine web sospette.

Un gruppo di associazioni (Altroconsumo, Adiconsum, Agorà Digitale, Assonet-Confesercenti, Assoprovider-Confcommercio) stà cercando di bloccare questa normativa dopo che AgCom si è rifiutata di discutere assieme il testo e intende renderlo operativo proprio dal 6 luglio. Questo gruppo di associazioni ha lanciato l’allarme sostenendo che con questa normativa i “potenti” avranno libero controllo della rete, oscurando a proprio piacimento tutte quelle pagine che riterranno scomode con vere e proprie censure politiche.

Sicuramente è vero che esistono fin troppi siti web che distribuiscono ed incoraggiano l’uso di file coperti da copyright senza averne diritto ma siamo sicuri che questa opera di controllo sia finalizzata a colpire questa tipologia di siti web e che soprattutto venga fatto in modo corretto? Che fine faranno i siti web che ospitano contenuti di dubbia legalità? Siti di film streaming, download di videogiochi, link a risorse pirata… ma anche blog a sfondo politico. Che ne sarà di Internet, luogo simbolo della libertà in ogni sua sfaccettatura?



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".