Alto dirigente di PlayStation licenziato per caso di pedofilia

Di Andrea "Geo" Peroni
6 Dicembre 2021

George Cacioppo, vicepresidente senior di Sony Interactive Entertainment che ha lavorato nei reparti di ingegneria e su PlayStation Store sin dal 2013, è stato licenziato dall’azienda nipponica dopo che, secondo quanto riferito, è apparso durante il fine settimana in un video di un’operazione di pedofilia.

People v. Preds, un gruppo di vigilantes che tenta di catturare e poi pubblicizzare uomini presumibilmente coinvolti in atti di pedofilia, ha pubblicato questo video nel fine settimana dopo aver affermato di aver impersonato un ragazzo di 15 anni e di aver contattato online Cacioppo, che ha poi invitato il contatto a casa sua per avere un rapporto.

People v. Preds afferma di aver avuto conversazioni con l’uomo che sostengono sia Cacioppo – stava usando l’alias “Jeff” – sul sito di incontri Grindr, e dopo le discussioni hanno deciso di incontrarsi a casa di “Jeff”. Il video, che potete vedere qui sotto, inizia con un membro del gruppo che si avvicina a una casa e saluta un uomo di nome “Jeff”, che apre la porta indossando una maglietta della PS5, prima di chiudere velocemente la porta in faccia dopo aver rivelato lo scopo del loro riprese.

Mentre il video da solo non mostra crimini commessi e non può confermare l’identità di Cacioppo, People v. Preds ha anche pubblicato una serie di screenshot che dicono dettagliano le modalità dell’incontro, che includono un presunto selfie di Cacioppo che indossa la stessa maglietta che “Jeff” indossa nel video.

CNET ora riferisce che il vicepresidente senior è stato licenziato, con un rappresentante della Sony che ha lasciato una dichiarazione: “Siamo a conoscenza della situazione e il dipendente in questione è stato licenziato”.

Nel frattempo un rappresentante di People v. Preds ha scritto a Kotaku che la ragione per cui queste informazioni sono state rilasciate pubblicamente, piuttosto che consegnate direttamente alle autorità, era che “il dipartimento di polizia non lavora con i “gruppi informatici” come noi. È allora che Internet prende il sopravvento”. Tuttavia, dopo la messa in onda del video, “le prove sono state consegnate alle autorità”.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento