[Walkthrough] Little Briar Rose – Guida al completamento del gioco

Di Diego "Lanzia" Savoia
1 Dicembre 2016

Little Briar Rose è un indie per smartphone e PC sviluppato dagli italiani di Elf Games Works e pubblicato da Mangatar: il titolo rivisita la fiaba de “La bella addormentata nel bosco”, con una grafica particolare e tanti enigmi da risolvere. Proprio a causa di questa forte componente puzzle abbiamo deciso di pubblicare questa guida, che contiene tutte le informazioni utili al completamento del gioco. Se trovate qualche imperfezione o non riuscite a proseguire, non esitate a lasciare un commento.

Leggi qui la nostra recensione di Little Briar Rose

Dopo il filmato iniziale, che ci introduce alla fiaba, siamo pronti per cominciare l’avventura: inoltriamoci nella foresta e imbocchiamo l’unica via possibile, che ci condurrà al villaggio degli gnomi.

PARTE I – GNOMI

Scambiamo due chiacchiere con ogni personaggio presente nel villaggio, parliamo con l’architetto (lo gnomo seduto al tavolo) e quindi con il pittore, il quale richiamerà la nostra attenzione. Accettiamo la sua richiesta e torniamo a parlare con l’architetto per accettare il compito assegnatoci, ossia la costruzione di una biblioteca. Ascoltiamo le varie proposte degli abitanti del villaggio e, una volta pronti, tocchiamo i fogli dei progetti dell’architetto per procedere con la costruzione dell’edificio: in caso vi serva una mano, nell’immagine seguente trovate la soluzione al puzzle.

Little Briar Rose

Una volta costruita la biblioteca riceviamo lo spirito degli gnomi, che dobbiamo utilizzare sul fungo al centro della foresta. Ruotiamo i vari anelli colorati per risolvere l’enigma e creare un percorso che colleghi la fiamma dello spirito al centro: in questo possiamo farci aiutare premendo sulla fiamma, proprio perché per qualche secondo vedremo comparire il percorso che deve essere fatto per concludere l’operazione. Una volta trovato il percorso esatto, premiamo sul bottone centrale per procedere: dirigiamoci dunque verso la nuova via, che si è appena aperta, per raggiungere il lago abitato dai tritoni.

PARTE II – TRITONI

Parliamo con tutti i tritoni (o, volendo, direttamente con il loro re) per venire a conoscenza del loro problema: dobbiamo quindi tornare nel villaggio degli gnomi e spiegare il tutto al capo, il quale ci rimanderà dall’architetto. Siamo quindi venuti a conoscenza che dobbiamo convincere i tritoni a farsi aiutare dagli gnomi per la costruzione di una diga capace di salvarli. Torniamo al lago e parliamo con il re dei tritoni: visto il rifiuto, andiamo nuovamente dal capo villaggio degli gnomi, il quale ci consiglia di pescare tre grossi pesci dal lago. Facciamoci fabbricare una canna da pesca dal carpentiere e dirigiamoci nel punto più alto del lago per pescare: ottenuto il risultato prefissato, consegniamo il malloppo al capo gnomo. Costui ci chiederà ancora alcuni oggetti, simboli di forza e di ricchezza: scopriremo poi che si tratta rispettivamente di un dente di squalo e di alcune gemme.

little briar rose

Andiamo allora al lago dei tritoni e mettiamoci alla ricerca di questi oggetti. Parliamo con il tritone dalle scaglie viola, il quale ci propone delle gemme in cambio di una chela di granchio: questa si può pescare nel solito posto poco più sopra; dopo qualche tentativo la otterremo e potremo consegnarla al tritone, guadagnando così delle gemme. Queste sono il simbolo di ricchezza, che possiamo consegnare allo gnomo capo villaggio: manca ancora però il simbolo di forza, e per trovarlo dovremo partire nuovamente dalla pesca al lago. Dopo qualche tentativo pescheremo un dente di squalo, ossia il simbolo di forza tanto cercato: consegniamolo allo gnomo, il quale ci dirà che manca ancora qualcosa, ossia un tridente. Per trovarlo dobbiamo innanzitutto chiedere in prestito la sega al carpentiere, e poi dirigerci in alto a destra rispetto al fungo centrale per spezzare un ramo: il carpentiere ci lavorerà sopra, così possiamo consegnare l’artefatto al capo villaggio. A questo punto ordiniamo a tutti gli gnomi di indossare dei costumi da pesce e proseguiamo nell’avventura, applicando poi il desiderio dei tritoni al fungo centrale (aiutandoci come spiegato nella parte I).

PARTE III – FATE

Scambiamo due parole con le varie fate presenti, le quali ci spiegheranno perché sono tanto nervose e affrettate: in particolare, la Prima Ballerina ci darà degli indizi su cosa portarle per fabbricare l’abito richiesto. Iniziamo con l’oggetto luminoso: si tratta di un fiore, e lo troveremo al lago dei tritoni appena a sinistra della cascata. Consegnato alla Prima Ballerina, questa ci dirà di portarle anche un oggetto lucido e brillante: andiamo quindi al lago dei tritoni a parlare con il personaggio dalle scaglie viola, il quale ci dirà che potremmo prendere una scaglia d’oro del loro re. Andandoci a parlare, però, capiamo che il compito non è così semplice da portare a termine, e prima di tutto dovremo parlare con la guardia di sinistra, che ci prometterà una scaglia d’oro in cambio di una bacca nera: prendiamola quindi all’ingresso della foresta (sulla pianta di fronte alla fata) aiutandoci con la canna da pesca, e consegniamogliela. Il tritone la userà per sporcare una scaglia del re, il quale ce la cederà: andiamo a lavarla nella zona dove abbiamo pescato e portiamola alla Prima Ballerina.

Little Briar Rose

Ora serve la gonna, che otterremo staccando una campana del fiore viola presente poco più sotto sulla sinistra: per farlo, però, dovremo distrarre la fata centrale portandole uno specchio situato vicino al muro della prima casa all’ingresso del villaggio degli gnomi (dopo averle parlato per capire la sua richiesta). Stacchiamo la campanula e doniamola alla Prima Ballerina, che ci chiederà un ultimo oggetto: qualcosa di morbido e leggero, frutto del cielo. Parliamo con il capo villaggio degli gnomi, che ci consiglia di chiedere aiuto all’uccello presente su un albero al centro della foresta: l’animale è molto scontroso, ma dandogli un pesce piccolo (pescato nel lago) riusciamo a farlo parlare. Veniamo però rimandati dallo gnomo, il quale ci accompagna dall’uccello e, dopo una breve discussione, otteniamo la nuvola da consegnare alla Prima Ballerina. Tramite un piccolo minigioco dobbiamo controllare che le fate confezionino il vestito senza avere brutti pensieri o distrazioni: completiamolo alla perfezione e potremo proseguire, applicando il desiderio delle fate al fungo centrale e risolvendo il puzzle aiutandoci come già detto nei passaggi precedenti.

PARTE IV – GOBLIN

Imbocchiamo la strada che si è appena aperta per giungere nella grotta dei goblin: qui dobbiamo parlare con l’essere in piedi nella parte alta, dal quale capiamo che è innamorato della Prima Ballerina. È però necessario indagare sui gusti della stessa, e per questo dovremo parlare con i vari personaggi della foresta: partiamo dalle fate, da cui dovremo tentare di capire il colore preferito della Prima Ballerina. Torniamo dal goblin riferendogli che il colore è il rosso, e facciamo confezionare il vestito dal goblin sulla destra: non dobbiamo però dargli informazioni sul destinatario del vestito, e per questo ci basterà fornire informazioni sbagliate (es. cinque braccia e due teste). L’innamorato ci parla quindi di cibo, e perciò dobbiamo estrapolare una ricetta al cuoco della grotta, per poi riferirgliela: il cuoco vuole però qualcosa in cambio, ossia un segreto da parte del re dei tritoni. Andiamo a scoprirlo parlando con la guardia sulla destra al lago, e comunichiamolo al cuoco, il quale ci farà cucinare la sua ricetta: terminiamo alla perfezione il minigioco e consegniamo la ricetta al nostro amico goblin.

little briar rose

Ora ci serve qualche parola da dire alla Ballerina: chiacchieriamo con il tritone in alto sulla riva del lago, da cui impariamo una poesia; andiamo quindi al villaggio degli gnomi a parlare con il pittore in modo da scoprire qualcosa in più sui gusti della Ballerina. Non riusciamo però a concentrarci, e il carpentiere saprà darci una mano prima di tornare a parlare con il pittore: ci manca un oggetto da portarle, ossia una rosa rossa situata al centro della foresta, nella zona in alto a sinistra. Dirigiamoci infine alla grotta dei goblin e parliamo con l’innamorato: facciamogli sapere che abbiamo nuove informazioni e andiamo insieme dalle fate per aiutarlo durante la dichiarazione. Suggeriamogli di recitare il poema del tritone, di darle il fiore rosso, di offrirle una cenetta a casa e di parlare di insetti, ed il gioco sarà fatto. Abbiamo finalmente ottenuto il desiderio dei goblin da utilizzare sul fungo centrale, risolvendo quindi il classico puzzle come fatto negli step precedenti.

A questo punto raggiungiamo la principessa grazie alla nuova via che si è appena aperta tra i rovi: se abbiamo fallito almeno una volta gli enigmi durante il gioco, il bacio non sarà di vero amore e la principessa non si risveglierà. Dobbiamo quindi recuperare i principi che si sono perduti nella foresta e portarli alla fontana, grazie alla cui acqua il vero principe riprenderà le proprie sembianze: prendiamo quindi il suo controllo e andiamo a baciare la principessa, godendoci il finale.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.




Scrivi un commento