Lizard Squad – Perché ha attaccato i server di Microsoft e Sony?

Di Diego "Lanzia" Savoia
27 dicembre 2014

Natale, Santo Stefano e i pranzi/cene natalizie sono giunti al termine, e così anche Lizard Squad ha deciso di fermare i suoi attacchi contro i server di Microsoft e Sony. Probabilmente ha smesso dopo aver ricevuto 3000 voucher per MegaUpload, probabilmente per altro, questo non è del tutto certo. Ciò che invece sembra essere certo è il motivo che sta dietro questo attacco ai server che ha impedito ai giocatori di accedere ai servizi online durante le festività. Il team di Lizard Squad è stato infatti intervistato da WinBeta, ed ha così spiegato il perchè di questa azione.

Prima di tutto, spiegano, l’attacco DDoS è risultato più semplice verso Microsoft, mentre per Sony ci è voluto più tempo. Tuttavia, entrambi i server sono crollati. Ed ecco che, da un gioco (come dice il team) è nata una vera e propria “guerra” contro le aziende per dimostrare l’estrema debolezza dei loro sistemi di sicurezza. Alla fine, gli attacchi DDoS di Lizard Squad sono serviti a spingere i due colossi a rivedere le protezioni dei loro server, per offrire un servizio migliore ed evitare eventuali futuri attacchi.

lizardsquad2

Questo è quindi il messaggio che Lizard Squad ha voluto mandare a Microsoft e Sony, sperando in una revisione dei propri server. Il team ha sottolineato che Sony ha fatto passi avanti nel campo della sicurezza, rispetto ai mesi passati, quando lo stesso team aveva attaccato, seppur in maniera minore, i server dell’azienda.

Per concludere, il team ha comunicato che, inizialmente, aveva in programma di attaccare anche i server di Nintendo, ma alla fine non lo ha fatto, senza aver allegato una motivazione a questa scelta. Inoltre, il team dice di essere in grado di demolire i server della NASDAQ, ma non ha, fortunatamente, intenzione di portare avanti l’iniziativa.

Un Natale 2014 non proprio dei migliori dal punto di vista videoludico, ma al momento gli attacchi sono terminati e la situazione è tornata alla normalità. Il gruppo dice di non essere intenzionato a mettere in atto ulteriori attacchi: speriamo mantengano la parola!

Fonte: GameEmpire



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.