[MGW 2016] Spazio Indie – Milanoir

Di Marco "Bounty" Di Prospero
18 ottobre 2016

Durante il GamesWeek 2016, abbiamo avuto occasione di provare molti giochi indie, tra cui Milanoir, un adventure action game in stile pixel art sviluppato da Italo Games.

Il gioco è ambientato nella Milano degli anni 70′ e infatti, la missione che abbiamo provato ci permetteva di muoverci per i Navigli. Protagonista del gioco è un malvivente appartenente ad una banda criminale, a cui è stato dato il compito di ripulire la città da altri clan rivali. Una volta pad alla mano ci siamo trovati subito a nostro agio con i comandi, molto semplici e facili da utilizzare. Con l’analogico sinistro infatti potevamo muovere il peronaggio, mentre con il destro scegliere la direzione verso cui mirare. Per sparare invece dovevamo premere il tasto LB (stavamo utilizzando un pad Xbox) e per ripararci il tasto LT. Il gioco si basa principalmente sulla velocità d’azione: la zona sarà infatti piena di nemici che cercheranno di ucciderci mentre noi dovremo provare ad evitare i colpi nemici e nel frattempo mirare per abbatterli.

milanoir indie

Un gioco che ad una prima occhiata potrebbe sembrare semplice ma che in realtà si rivela essere molto più difficile del previsto; un errore potrebbe mettere fine alla partita e costringerci a ricominciare. Per evitare di morire dovremo quindi stare sempre in movimento o al massimo utilizzare il sistema di coperture per ripararci dai colpi nemici, anche se gli avversari cercheranno di stanarci lanciando bombe o molotov. Abbiamo molto apprezzato inoltre la grafica in stile pixel, tipica dei giochi anni 90′, da cui Milanoir ha preso ispirazione.

Milanoir è un gioco divertente e frenetico, che non rivoluziona di certo il mondo degli adventure action games ma che riesce comunque a far divertire grazie allo stile frenetico che vi metterà a dura prova ma che allo stesso tempo vi farà divertire non poco.

Al momento gli sviluppatori attendono che il gioco approdi sulla piattaforma di Green Light e, per quello che abbiamo visto, i ragazzi di Italo Games meriterebbero assolutamente di raggiungere questo traguardo.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.