Razer Ripsaw – Un Game Capture di classe

razer ripsaw
Di Andrea "Geo" Peroni
6 maggio 2016

Non potremmo che definire in questo modo il nuovo Game Capture di Razer: un accessorio di alta classe. Ripsaw è infatti il Game Capture di nuova concezione che gli uomini di Razer hanno partorito, con l’intenzione di creare un prodotto allo stesso tempo accessibile e portentoso per l’utilizzo. Ci saranno riusciti? La risposta è sì, Razer Ripsaw è un concentrato di tecnologia che darà grandi frutti ai suoi possessori. Ma vediamo nello specifico per quale motivo questa scheda di acquisizione merita la nostra attenzione.

Intanto, partiamo dal mero aspetto estetico, davvero ottimale. Ripsaw è di dimensioni decisamente contenute, con una plastica nera lucida molto resistente che lo ricopre, e una gomma altrettanto resistente nella parte inferiore che impedisce eventuali scivolamenti. Anche la confezione, a dirla tutta, è nel pieno stile Razer, con scomparti belli e ben studiati per ognuna delle attrezzature al suo interno. Ma cosa rende speciale Ripsaw? Questa nuova scheda di acquisizione, in vendita ad un prezzo altamente concorrenziale (180 € circa) se non addirittura al di sotto di alcuni prodotti simili, è un piccolo gioiellino tecnologico che chiunque si diletti nel fare video desidererà di possedere. Attrezzato sia per la cattura dei gameplay che per lo streaming, e dotato anche di una entrata per il microfono qualora vogliate sperimentarlo, Ripsaw è in grado di registrare a 1080p e di tenere incredibilmente fissi i 60 frame al secondo, questo anche in fase di registrazione su console di passata generazione. Stupisce anche la quasi totale assenza di latenza tra il gameplay e la registrazione, complice la piena potenza della scheda di acquisizione. I decimi di secondo che intercorrono tra il gioco sulla vostra TV e il video che il software sta registrando sono davvero impercettibili, a tratti.

razer ripsaw

Una piccolissima pecca, a nostro avviso, riguarda proprio il software utilizzato per la registrazione. A differenza di, ad esempio, Elgato, che possiede un programma di cattura specifico, Ripsaw si deve appoggiare ad altri software. La stessa Razer, nelle indicazioni del Game Capture, suggerisce l’utilizzo di due dei software più celebri di questo tipo, vale a dire OBS (Open Broadcaster Software) e Xsplit, che naturalmente permettono, a proprio piacimento, di modificare le impostazioni di base di registrazione in relazione all’hardware che avete a disposizione, tutto questo solo dopo aver registrato il vostro Ripsaw presso il sito internet di Razer e averlo collegato al sistema che preferite. La grande duttilità di Ripsaw gli permette infatti di registrare da un grandissimo numero di console, e non parliamo solamente delle attuali PlayStation 4, Xbox One e Wii U. Il cavo component, contenuto all’interno della confezione, fa sì che Ripsaw possa catturare sessioni di gioco anche da altri sistemi, come PlayStation 2, Xbox, GameCube, PS3, Xbox 360, e utilizzando sempre il medesimo dispositivo che non deve essere collegato alla corrente elettrica, questo grazie alla tecnologia USB 3.0.

razer ripsawUna piccola pecca riguardo proprio il cavo USB 3.0 contenuto nella confezione. Sebbene sia utile per il Ripsaw, il cavo è fin troppo corto, dunque inadatto se le vostre console non sono vicine al PC che utilizzate, e soprattutto il fatto che questo connettore sia 3.0 non gli consente di essere collegato ad entrate USB di tecnologia precedente. Nulla di preoccupante, visto che un cavo USB di questo tipo può essere acquistato facilmente e a bassissimo prezzo. Fa storcere il naso anche l’assenza dei connettori placcati in oro, che avrebbero diminuito di qualche altro istante la risposta del Game Capture. Problema di ben più importanza è l’assenza della compatibilità con Mac, un difetto che riscontriamo spesso quando ci approciamo con dispositivi targati Razer. Per continuare il discorso sui cavi, nella confezione troverete anche un cavo HDMI, i due cavi Component (AV Cable e AV Multi Cable), e anche il cavo Audio da 3.5 mm, con il quale potrete collegare anche altri dispositivi (come smartphone o iPhone). Di seguito trovate anche i requisiti minimi della scheda di acquisizione

REQUISITI MINIMI

  • OS: Windows 10/Windows 8.1/Windows 7
  • CPU
    • Desktop: Intel Core i5-4440 3.10GHz
    • Laptop: Intel Core i7-4810MQ
  • GPU
    • Desktop: NVIDIA GeForce TGX 660
    • Laptop: NVIDIA GeForce GTX 870M
  • Memoria minima di 4 GB (raccomandata 8 GB)
  • USB 3.0

Una scheda di acquisizione di incontestabile valore. Pesano in parte i requisiti minimi, mediamente alti, e il prezzo (lo ripetiamo, circa 180 €) che comunque è in linea con gli altri Game Capture in circolazione, ma si tratta semplicemente di un prodotto completo, versatile e praticamente perfetto. Razer ha fatto di nuovo centro con il suo Ripsaw, un dispositivo con enormi pregi e pochi piccoli difetti.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.