Destruction AllStars si prepara a diventare un free to play?

Di Andrea "Geo" Peroni
27 Gennaio 2022

Destruction AllStars di Lucid Games non è stato certo un successo, e anzi ha finito ben presto con l’essere relegato a un titolo dimenticato. Sony non vorrebbe però demordere con questa esclusiva PS5, preparando una sua “evoluzione” che potrebbe portare nuovi utenti.

Destruction AllStars potrebbe infatti essere diretto verso un futuro free-to-play, secondo una serie di codici scoperti durante un periodo di manutenzione per un recente aggiornamento del gioco.

Come riportato su Reddit dall’utente Mr_WeeWoo, i file del gioco durante il periodo di manutenzione mostravano i nomi delle sfide come riferimenti al codice anziché come testo normale. Questi codici contenevano il prefisso BS_F2P_CHALLENGE, a indicare che il titolo PS5 potrebbe adottare un modello free-to-play.

Annunciato nel 2020 e previsto come titolo di lancio della console, Destruction AllStars venne poi rinviato al febbraio dello scorso anno attirando su di sé molte polemiche, principalmente per il prezzo di lancio di 80€. Notando lo scarsissimo appeal dell’utenza, Sony decise di pubblicare il gioco di Lucid Games anche su PlayStation Plus, adottando dunque una sorta di strategia vicina al modello F2P – certo, il Plus è a pagamento, ma con pochi euro era possibile provare il gioco insieme ad altre produzioni.

Le cose non sono comunque andate bene, perché Destruction AllStars ha avuto vita breve. Già poche settimane dopo l’uscita, il successore spirituale di Twisted Metal era stato abbandonato dalla community a causa dei pochi contenuti.

Il modello free to play potrà aiutare Lucid Games a ricostruire il suo gioco, fino a oggi considerabile fallimentare?

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento