FIFA 12: Miglior modulo e formazione per il Real Madrid

Di Federico "Blue" Marchetti
23 Giugno 2012

Uno dei punti forti di FIFA 12 è sicuramente la grande libertà di gestione della squadra.
Modulo, tattica, formazione, sono solo alcuni degli aspetti personalizzabili.

Il Real Madrid è una delle squadre più forti e usate in questo videogioco, ma quali sono i migliori giocatori, il miglior modulo e la miglior tattica personalizzata da impiegare con questa squadra?

Iniziamo con il modulo.
Il modulo predefinito è il 4-2-3-1 (2). Non è male ma, probabilmente, il 4-2-3-1 normale, con gli esterni offensivi più avanzati , funziona meglio. Questo perché, se difensori e attaccanti sono più distanti, i terzini eviteranno di sovrapporsi ai centrocampisti offensivi laterali, evitando di lasciare è spazi pericolosi in caso di ripartenza degli avversari.

Detto questo, passiamo alla formazione. Quella preimpostata è perfetta. Chi non ama sfruttare le fasce e preferisce giocare centralmente, magari scaricando presto la palla sulla punta, potrebbe optare per spostare Cristiano Ronaldo ATT, Benzema COC e Ozil COS.

Per quanto riguarda la tattica personalizzata, premetto che è una questione di stile di gioco e può variare da persona a persona ma, probabilmente, le impostazioni migliori sono le seguenti:

COSTRUZIONE MANOVRA

Velocità: 90
Passaggi: 60
Posizione: organizzata

Con queste impostazioni potrete (e dovrete) permettervi passaggi rapidi, verticali, possibilmente rasoterra ma lunghi, in modo che possano lanciare le due ali (C. Ronaldo e Di Maria), molto veloci e dotate di grande tecnica. La posizione è organizzata, in modo che i difensori e i due centrocampisti arretrati non vadano avanti, intralciando la costruzione della manovra e lasciando spazi in difesa

CREAZIONE OCCASIONI

Passaggi: 80
Cross: 80
Tiri: 30
Posizione: libera

Questi settaggi sono coerenti con i precedenti. I Passaggi rischiosi vanno a braccetto con la costruzione di manovra veloce e incentivano i giocatori ad inserirsi negli spazi. Fare molti cross è utile per sfruttare i traversoni dei due esterni (in particolare Di Maria) e i colpi di testa di Benzema e soprattutto Cristiano Ronaldo. La posizione questa volta è libera, poiché tutti gli attaccanti sono in grado di scambiarsi di ruolo e spesso può tornare utile un Cristiano Ronaldo che va a fare la punta o un Benzema che si trasforma in trequartista.

DIFESA

Pressing: 70
Aggressività: 70
Ampiezza squadra: 30
Linea Difensiva: fuorigioco

I difensori fanno molto pressing, iniziando ad aggredire il portatore di palla poco dopo essere entrato nella nostra trequarti di campo. La squadra si sposta nella fascia in cui si sta svolgendo l’azione, portando anche due giocatori sullo stesso uomo. Tutto questo per cercare di recuperare palla il prima possibile e ripartire velocemente.

Come potete vedere voi stessi, questa strategia è stata studiata nei minimi dettagli e testata molte volte sul campo, ottenendo grande successo.
Naturalmente bisogna rispettare le indicazioni fornite, è ovvio che, per fare un esempio, modificare le impostazioni in modo che gli attaccanti facciano molti inserimenti per poi giocare con il possesso palla è controproducente.
Per concludere, vorrei far notare come questa tattica personalizzata sia molto offensiva. Si possono avere problemi soprattutto contro avversari che giocano molto per vie centrali o che eseguono spesso cambi di gioco da una fascia all’altra. Ma questo è il Real Madrid, una squadra con grandi qualità in attacco, che vanno sfruttate il più possibile. Ricordate che in fondo…la miglior difesa è l’attacco!

Articolo scritto da Giovanni John Improta per Uagna.it



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".