Gotham Knights – 10 Consigli per iniziare al meglio il gioco

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
24 Ottobre 2022

Dopo anni di attesa, i giocatori potranno finalmente provare Gotham Knights e vestire i panni dei protetti di Batman. Il nuovo RPG di supereroi riporterà i giocatori nel mondo di Gotham City, colmando il vuoto dei giochi della serie Batman: Arkham.

Tuttavia, Gotham Knights è un’esperienza completamente diversa sotto ogni punto di vista, dalla personalizzazione di più personaggi agli stili di gioco radicalmente diversi. Di conseguenza, alcuni giocatori potrebbero partire con le idee sbagliate, quindi dovranno tenere a mente alcuni suggerimenti quando inizieranno il gioco, quindi eccovi 10 consigli per iniziare al meglio il gioco.

10 – QUESTO NON E’ UN GIOCO DELLA SERIE ARKHAM

Da prima del suo annuncio iniziale fino all’approssimarsi del lancio, c’è stato un grande malinteso sul fatto che Gotham Knights fosse collegato ai famosi giochi di Batman: Arkham. Non è così: gli sviluppatori di WB Games Montréal hanno dichiarato più volte che Gotham Knights è un gioco a sé stante. È un altro gioco open-world ambientato a Gotham City, ma ci sono molte differenze tra i due franchise. Non solo i mondi sono diversi, ma Gotham Knights ha un gameplay molto diverso. Per questo motivo, è bene che i nuovi giocatori sappiano che si tratta di un nuovo gioco di ruolo di supereroi e non di un sequel di Batman: Arkham Knight.

9 – SPERIMENTATE OGNI CAVALIERE

Dopo la prima missione, il giocatore ha l’opportunità di passare da uno all’altro dei quattro membri della Bat-famiglia, radicalmente diversi, per trovare quello che più si adatta al suo stile di gioco. Ad esempio, Batgirl è una combattente completa, che combatte con un certo raggio d’azione e rappresenta l’esperienza più vicina a Batman.

Nightwing è un combattente leggero che si affida alle acrobazie e alle schivate per vincere il combattimento, sostenendo al contempo i suoi compagni di squadra. Red Hood è un carro armato molto più lento ma che infligge danni ingenti ed è il miglior tiratore dei quattro. Robin è un maestro della furtività e della tecnologia, ma il suo bastone Bo può comunque infliggere danni.

8 – GLI SPOSTAMENTI VERTICALI SONO FONDAMENTALI

In Gotham Knights ci sono diversi modi per spostarsi a Gotham City: i Cavalieri hanno tutti accesso alla Batcicletta per attraversare le strade, al tecnologicamente avanzato Knight Bat per spostarsi velocemente e tutti impugnano il proprio rampino.

L’aspetto più importante, tuttavia, è che la mappa di Gotham Knights è molto più verticale. Gotham City si sviluppa su più livelli e le fazioni nemiche possono trovarsi in alto o in basso. È qui che ogni Cavaliere ha la sua abilità di attraversamento unica da padroneggiare, dalla scivolata del mantello di Batgirl al salto mistico di Cappuccio Rosso.

7 – PADRONEGGIATE IL PULSANTE DI SCHIVATA

Questo potrebbe spiazzare i giocatori di vecchia data dei giochi di Batman: Arkham, ma non c’è un pulsante di contromossa o di blocco. Invece, il combattimento in Gotham Knights è più simile a quello dei giochi Marvel’s Spider-Man, dove schivare gli attacchi al momento giusto è essenziale per combattere. I nemici in Gotham Knights possono sciamare e sopraffare il giocatore, anche in cooperativa. Alcuni attacchi nemici possono essere solo schivati e, se il tempo è perfetto, i contrattacchi dei personaggi non sono solo soddisfacenti da vedere, ma renderanno i grandi scontri molto più facili da affrontare.

6 – LA CO-OP NON E’ OBBLIGATORIA

Fin dall’inizio è stato annunciato che Gotham Knights sarebbe stato caratterizzato da una cooperativa online con un altro giocatore per creare un nuovo duo dinamico. Ciò ha comprensibilmente suscitato il timore che i giocatori fossero costretti a giocare in diretta, come in Destiny 2, dove alcune missioni possono essere svolte solo in cooperativa.

I giocatori possono stare tranquilli sapendo che l’intero gioco può essere giocato da soli o con un amico. L’online è tutto facoltativo e vuole essere solo un’aggiunta divertente per gli amici e/o la famiglia per godersi Gotham Knights insieme, ad eccezione della modalità Assalto eroico, che verrà aggiunta al gioco a novembre come uno dei tanti contenuti aggiuntivi DLC ed è puramente online, ma sempre facoltativa.

5 – LA SINERGIA DI SQUADRA E’ MOLTO IMPORTANTE

Sebbene alcuni titoli permettano ad un giocatore di entrare in una lobby online e di cavarsela da solo, la cooperativa di Gotham Knights è decisamente migliore quando il duo dinamico lavora insieme. Anche se la coop non è vincolante in nessun modo, consente infatti ai giocatori di trovarsi ai lati opposti della mappa, se lo desiderano.

Tuttavia, gran parte di Gotham Knights e delle sue missioni, attività e istanze possono essere pianificate con un partner, rendendo il gioco più fluido. Ad esempio un giocatore può affrontare i nemici in una parte della stanza, mentre l’altro elimina gli altri in un altro punto.

4 – NESSUN LIVELLO DI RESTRIZIONE

Gotham Knights, essendo a tutti gli effetti un gioco di ruolo, può far preoccupare alcuni giocatori per quanto riguarda il funzionamento dell’open world.. Fortunatamente, la vasta mappa di Gotham City è completamente libera ed esplorabile a qualsiasi livello di personaggio. Non ci sono sezioni che richiedono al giocatore di salire di livello per poter accedervi. Inoltre, tutti i Cavalieri salgono di livello contemporaneamente, quindi se un giocatore vuole utilizzare a rotazione tutti i personaggi in una partita, non deve far punti esperienza con Robin per arrivare allo stesso livello della sua Batgirl. Robin avrà la stessa quantità di punti abilità raccolti per lui.

3 – GLI ALBERI DELLE ABILITA’ SONO MOLTO IMPORTANTI

Nei giochi della serie Batman: Arkham, i potenziamenti che Batman riceve sono piuttosto lineari e non permettono di variare molto, poiché si trattano principalmente di upgrade per l’ampia varietà di gadget di Batman. Al contrario, Gotham Knights si impegna decisamente a essere un gioco di ruolo, dove ognuno dei Cavalieri ha quattro alberi di abilità, in cui spendere i propri punti.

C’è la libertà di provare a sbloccare ogni abilità, ma gli sviluppatori hanno dichiarato che i giocatori sono più propensi ad impegnarsi con solo due alberi per personaggio. Questo permette di rendere diverso ogni playthrough, con gli alberi che danno ai giocatori la possibilità di concentrarsi su diversi aspetti dei Cavalieri e di modificare le classi in modo che siano differenti da quelle iniziali.

2 – ESPLORATE IL CAMPANILE

La maggior parte del tempo verrà trascorsa nella mappa open-world di Gotham City, ma i Cavalieri hanno una nuova casa nella torre dell’orologio nota come il Campanile. Questo iconico covo di supereroi DC è pieno di attività, tra cui un banco di lavoro per personalizzare costumi ed attrezzature.

I fan di Nightwing, Batgirl, Robin e Red Hood possono anche godersi scene più incentrate sui rispettivi personaggi, interagendo con Alfred in momenti cruciali. Ci sono anche molti Easter Egg da trovare, tra cui le e-mail di altri famosi eroi DC.

1 – SCEGLIETE ATTENTAMENTE QUANDO CONCLUDERE LA NOTTE

L’intera campagna di Gotham Knights si svolge nell’arco di molte notti, anziché di una sola notte come nei giochi della serie Arkham. Ogni notte, la mappa di Gotham si riempie di missioni primarie e missioni secondarie, molte delle quali specifiche per quella notte.

Il giocatore è libero di terminare la notte quando vuole, ma tutto ciò che viene lasciato in sospeso quella notte non può essere completato la notte successiva. I completisti dovrebbero dovrebbero fare attenzione a questa caratteristica, ma ciò potrebbe consentire agli utenti di strutturare  diversamente il proprio percorso di gioco. Forse alcune missioni possono essere lasciate indietro per un’altra rigiocata, per consentire una maggiore varietà.



Abbiamo parlato di:

Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.




Scrivi un commento