Nuove impostazioni e armi per Call of Duty: Ghosts

Di Salvo
27 Agosto 2013

Dopo le rivelazioni del Gamescom svoltosi nei giorni scorsi, giungono nuove interessanti informazioni riguardo Call of Duty: Ghosts, il nuovo capitolo pubblicato da Activision e sviluppato da Infinity Ward. Secondo Mark Rubin, produttore esecutivo del gioco, l’obiettivo su cui puntano è far spostare le dinamiche di gioco dal classico “Solo” a un “Mategame“. Ciò significa che puntano molto sul gioco di squadra, cercando di eliminare i classici giocatori alla “chi fa da sè fa per tre”, in vista di un vantaggio collettivo. Per spronare a questo stile di gioco è stata eliminata la modalità Lega o, per lo meno, è stata modificata cercando di rendere più competitivi i team dei clan attraverso una serie di Clan War bisettimanali.

 

Come funzioneranno queste Clan war?

In pratica dovremo conquistare un tot di obiettivi su una mappa virtuale per “controllare” la zona (come le guerre tra clan reali in caso di affermazione su di un territorio) e, dopo aver conquistato un posto nella mini-leaderboard della zona, dovremo mantenerlo difendendoci dagli altri clan. Per conquistare/difendere un territorio, a quanto sembra, bisognerà portare a termine alcune sfide del clan (tipo clan operation) e sfidare altri clan. La vera novità, afferma Rubin, sarà l’upgrade di èlite a un livello del tutto nuovo e l’introduzione di una nuova classifica, aggiornata costantemente, per decretare la posizione del tuo clan su scala mondiale e quindi vedere quali sono i migliori clan del mondo. La classifica sarà anche un ulteriore metodo per scremare i clan che avranno la possibilità di partecipare o meno al Call of Duty Championship. Dato che anche questa volta per le serie contano gli obiettivi e viste le modifiche apportate alla componente multiplayer, si può affermare che gli sviluppatori stiano seriamente cercando di spostare l’attenzione dal numero di uccisioni a fine partita alla qualità della partita disputata, in base ad affiatamento del gruppo e a obiettivi conquistati e/o distrutti. Questa scelta potrebbe rivelarsi vincente poichè ciò che manca in Call of Duty, probabilmente, è anche un po’ di sano gioco di squadra e di strategia militare.
Infine dobbiamo sottolineare che le nuove armi di Ghosts sono state rese pubbliche ma non esiste ancora una lista ufficiale, solo una foto poco chiara.

Indice

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Studente di Medicina al terzo anno. Dedico parte del mio tempo libero al cinema, di cui sono un assiduo frequentatore, alla musica, alla tecnologia e al vasto mondo videoludico. Ritengo che nella vita sia fondamentale conoscere una grande varietà di persone e stare a contatto con la società che ci circonda. La mia citazione preferita: "Se la nostra patria è un paese tale per cui vale la pena morire in tempi di guerra, allora facciamo sì che valga anche la pena viverci in tempo di pace" -H. Fish. Motto: "Nella tua professione, come nella tua vita, ricorda: non troppa Bio, non troppo Dio, non troppo Io".




Scrivi un commento