The Last Of Us doveva essere il sequel di Jak and Daxter

Di Marco "Bounty" Di Prospero
9 Dicembre 2014

Durante il Playstation Experience, svoltosi da Sabato 6 Dicembre a Lunedì 8 Dicembre 2014, Naughty Dog ha mostrato il gameplay di Uncharted 4: A Thief’s End, che probabilmente sarà il capitolo finale dell’intera saga. L’azienda statunitense ha anche parlato del lavoro che svolge quotidianamente, e della libertà che Sony gli concede, permettendogli di lavorare in piena tranquillità. Per portare un esempio, Neil Druckmann, game director della software house, ha parlato di The Last Of Us, altro capolavoro, rilasciato lo scorso 14 Giugno 2013 su PS3 e il 30 Luglio 2014 su PS4 (con The Last Of Us Remastered). Il game director ha infatti dichiarato che The Last Of Us inizialmente doveva essere un sequel della serie Jak and Daxter.

The Last of Us 2 e nuovi titoli per Naughty Dog

Tuttavia, storia e gameplay non erano adatti allo stile della serie e, per questo motivo, Naughty Dog decise di creare una nuova IP, senza che Sony interferisse sulla scelta. Col senno di poi dobbiamo ammettere che Sony abbia fatto la scelta giusta, permettendo all’azienda statunitense di rilasciare un’esclusiva del calibro di The Last Of Us. Druckmann ha inoltre sottolineato che l’abbandono del progetto relativo a Jak and Daxter è stato abbandonato dopo appena due mesi.

Restate su Uagna per leggere nuove notizie sul mondo videoludico e su molto altro.



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.