PLUS V GOLD: Dawn of Player [Maggio 2018]

plus gold
Di Andrea "Geo" Peroni
30 aprile 2018

A maggio si sfidano, ancora una volta, PlayStation Plus e Xbox Live Gold sul fronte dei giochi in regalo. La Instant Game Collection di Sony e i Games with Gold stanno, se ci pensate bene, diventando sempre più agguerriti: Sony sta progressivamente migliorando la sua offerta su current gen dopo vari mesi di delusioni negli anni scorsi, mentre Microsoft sta rallentando la corsa rispetto ai mesi precedenti ma senza lasciare troppo spazio alla concorrenza. Nell’attesa che Nintendo, a maggio, sveli i dettagli del suo servizio online a pagamento (che avrà giochi in regalo proprio come Plus e Gold), continuiamo ad esaminare i servizi attuali e di capire quale dei due offre i titoli migliori. Come sempre rimangono fuori dallo scontro i giochi per PS Vita, poiché Microsoft non dispone di una console portatile, dunque non parleremo di King Oddball e Furmins.

SNAKE VS RAYMAN

Iniziamo da Microsoft, e da Xbox One. A maggio il primo gioco in regalo sarà Super Mega Baseball 2, sequel di un divertente e coloratissimo arcade dedicato al baseball che esordierà proprio nei Games with Gold. Per il momento non possiamo pronunciarci sulla qualità del gioco, ma se si rivelerà essere valido almeno quanto il precedente (il cui metascore oscilla tra 85 e 80 su 100) si tratterà di una bellissima sorpresa. Il secondo titolo è invece Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, che pochi mesi dopo la sua inclusione nel PS Plus arriva anche tra i Games with Gold. Gioco dal grandissimo valore (95/100), non ha davvero bisogno di presentazioni. Se però siete fan storici della serie e non avete ancora giocato al quinto capitolo principale, sappiate che le cose sono notevolmente cambiate: Konami e Kojima decisero infatti di tramutare MGS in una sorta di open world, ben lontano dagli standard tipici e più vicino invece a Metal Gear Solid: Peace Walker. Passiamo a PS4, che risponde con due bellissimi titoli. In occasione dell’arrivo a maggio di Detroit: Become Human di Quantic Dream, Sony ha ben deciso di regalare ai suoi iscritti Beyond: Due Anime (72/100), quarto gioco della software house di David Cage e con protagonisti Ellen Page e Willem Defoe. Inferiore qualitativamente a Heavy Rain, il gioco è però sicuramente da giocare, e perdere quest’occasione sarebbe davvero stupido. Direttamente dalla libreria Ubisoft arriva inoltre Rayman Legends (91/100), splendido sequel di Rayman Origins del quale mantiene il gameplay e la straordinaria cura artistica dei livelli. Su current gen lasciamo il giudizio in sospeso, proprio per la presenza di Super Mega Baseball 2 del quale non abbiamo riscontri. Ma l’offerta sembra davvero valida sia su Xbox One che su PS4.

OLD GEN

Lo ricordiamo ancora una volta: Sony abbandonerà il supporto di PS Plus a PS3 a marzo del prossimo anno, e i giochi in regalo tendono ad andare sempre più verso il basso qualitativamente parlando. Ne è un esempio Risen 3: Titan Lords (36/100), action GDR davvero disastroso e del quale, incredibilmente, gli sviluppatori decisero di cercare un rilancio con una remastered nel 2015, che si rivelò essere migliore del titolo originale ma comunque ben lontano dal rappresentare un gioco da consigliare a occhi chiusi. Tra le critiche più aspre, i tanti bug, un comparto tecnico disastroso e molte caratteristiche tipiche dei GDR completamente mancanti. La situazione si risolleva con il secondo gioco in regalo, Eat Them (65/100), action dove impersoniamo giganteschi mostri “fumettosi” che distruggono città e mangiano persone. Su Xbox 360 la musica cambia notevolmente: oltre a Streets of Rage (84/100), celebre picchiaduro a scorrimento di SEGA e tra i principali esponenti del genere, troviamo Vanquish di Platinum Games (84/100), TPS sci-fi del quale tutti i fan stanno attendendo un sequel da anni. E un motivo, ovviamente, c’è: il gioco è davvero incredibile. Su old gen quindi la situazione è chiara: Sony prende sonore bastonate da Microsoft, che in questo scontro sulle vecchie piattaforme ne esce vincitore.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.