Progetto “Glitch”: ecco come fare la tua segnalazione

Di Federico "Blue" Marchetti
28 gennaio 2013

Ogni giorno ci arrivano in redazione le più disparate segnalazioni riguardanti i glitch che trovate/scoprite all’interno della modalità Zombie di Call of Duty. Ci scrivete ovunque, via email, tramite commenti, su Facebook, su Youtube e chi più  ne a più ne metta e con l’esponenziale crescita della nostra community, vogliamo seguire in maniera adeguata tutte le vostre scoperte.

Abbiamo quindi deciso di gestire in maniera piu efficace le vostre segnalazioni e allo stesso tempo coinvolgere maggiormente tutti quelli che ci seguono. Infatti periodicamente realizzeremo video e/o articoli in cui mostreremo tutte le vostre migliori scoperte, specialmente quelle inedite e naturalmente accompagnate dai nickname dei segnalatori.

Da oggi in poi avete ben 2 modi per segnalarci i vostri glitch/bug:

1. se hai un sistema di registrazione video in alta definizione per console oppure giochi su PC, puoi realizzare il tuo filmato dalla durata di un minuto circa in cui presentare il tuo glitch. Sarai tu il regista. Una volta creato il video devi caricarlo sul tuo canale youtube come NON ELENCATO (deve essere esclusivo per Uagna) e inviarci il link del video in modo tale da poterlo visionare scrivendoci un messaggio privato al nostro canale youtube e scrivendo nell’oggetto del messaggio la parola “GLITCH”. Non è obbligatorio fare un commentary audio sul filmato ma è indispensabile spiegare come si realizza scrivendo la procedura nella descrizione del video.

Precisiamo infine che sarà data priorità ai glitch scoperti unicamente da voi, a discapito di quelli già presenti sul web e scoperti da altri o non piu’ funzionanti. Al momento prendiamo in considerazione solo le segnalazioni riguardanti la modalità Zombies di Black Ops 2. Se avete dubbi o domande lasciate pure un commento in questo articolo.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".