Amazon annuncia la serie live action Blade Runner 2099, sequel della saga cinematografica

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Febbraio 2022

La saga dei Replicanti continuerà: Amazon Studios ha annunciato lo sviluppo di una serie live-action ambientata nell’universo di Blade Runner.

La serie live action, intitolata Blade Runner 2099, sarà ambientata più precisamente dopo gli eventi del primo film e di Blade Runner 2049 di Denis Villeneuve del 2017.

Ridley Scott, che ha diretto il film originale del 1982, figura come produttore esecutivo della serie Blade Runner 2099.

Silka Luisa, showrunner della prossima serie drammatica di Apple TV+ con Elisabeth Moss Shining Girls, scriverà la nuova serie live action, prodotta da Alcon Entertainment in associazione con Scott Free Productions e Amazon Studios.

Il progetto, segnala Deadline, “è in fase di sviluppo prioritario presso Amazon Studios, che traccia rapidamente gli script e tiene d’occhio le potenziali date di produzione”. È attualmente in corso la selezione del personale per gli sceneggiatori, e Ridley Scott è inoltre in corsa per fare anche da regista. 

Scott aveva già dichiarato in passato l’esistenza di questo progetto senza condividere particolari dettagli. A quanto sembra dunque le negoziazioni sono proseguite e Amazon si è aggiudicata la realizzazione della serie. Si tratterà quindi del secondo film nato dalla mente di Ridley Scott ad approdare in TV – attualmente è in corso la produzione della già annunciata serie di Alien, per Disney+. 

Blade Runner del 1982, adattamento del romanzo di Philip K. Dick Do Androids Dream of Electric Sheep?, è ambientato in una Los Angeles distopica nel 2019, in cui esseri umani sintetici noti come replicanti sono bioingegnerizzati dalla potente Tyrell Corporation per lavorare sulle colonie spaziali. Quando un gruppo fuggitivo di replicanti avanzati scappa sulla Terra, un poliziotto accetta con riluttanza di dar loro la caccia.

Il sequel del 2017, ambientato nel 2049 e con Ryan Gosling come protagonista, non ha riscosso un grande successo al botteghino, spingendo Warner Bros. a non proseguire il franchise cinematografico di Blade Runner

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento