Digimon Adventure | I 5 momenti più famosi della serie

Di Andrea "Geo" Peroni
28 Gennaio 2020

È notizia di pochi giorni fa che ad aprile Toei Animation riproporrà uno degli anime più famosi di sempre in una versione tutta nuova. Digimon Adventure tornerà in un reboot completo della serie originale del 1999, con un anime dal titolo Digimon Adventure Psi che riprenderà lo stile dei disegni, i protagonisti e le tematiche proponendoli però in situazioni leggermente diverse da quelle che conoscevamo.

Da storici fan della serie – o forse sarebbe meglio parlare in prima persona, in quanto il dibattito Pokémon VS Digimon è ancora molto attivo nella nostra redazione nonostante siano passati più di 20 anni da quell’epico scontro che si svolgeva nei corridoi delle scuole elementari – abbiamo deciso di cogliere la palla al balzo e rievocare alcuni dei più incredibili momento dell’originale anime del 1999. Preparate i Digivice e siate pronti ad un tuffo nei ricordi, perché è giunto il momento di tornare nel Digiworld più amato di sempre.

A SORPRESA, ANGEMON

L’isola di File, location della prima parte della storia di Digimon Adventure, è stata un luogo molto importante per i Digiprescelti, non solo perché hanno preso familiarità con i Digimon e il Digivice, ma anche perché il loro percorso formativo inizia proprio qui. Finiti preda delle macchinazioni del terribile Devimon, i sette – Tai, Matt, Sora, Izzy, Mimi, Joe e il piccolo TK – riescono a riunirsi finalmente, e partono alla volta della dimora del malvagio Digimon per porre fine alla sua minaccia. A quanto sembra inizialmente, nonostante l’esperienza accumulata nel corso dei primi giorni trascorsi a Digiworld, i Digimon si rivelano essere completamente inefficaci contro Devimon, pronto ad eliminarli definitivamente. La speranza del piccolo TK, però, compie un vero e proprio miracolo. Il suo Digimon Patamon, che fino a quel momento si era dimostrato utile quanto uno scolapasta senza buchi, riesce a digievolvere e si scopre essere il potentissimo Angemon, un Digimon Angelo che riesce a trafiggere Devimon con un poderoso raggio celestiale e a salvare i Digiprescelti. Tutto questo ad un prezzo molto alto: l’evoluzione in Angemon prosciuga completamente le energie del mostro, che torna ad essere un Digiuovo.

METALGREYMON

Sul continente Server, i Digiprescelti si trovano di fronte ad una nuova grande minaccia, il folle Etemon, enormemente più forte rispetto ai nemici affrontati fino a quel momento dal gruppo. Per questo, il misterioso Gennai istruisce i ragazzi sulla loro nuova missione per riuscire a proseguire il cammino e salvare Digiworld: trovare le sette Digipietre che permetteranno ai Digimon di evolvere a livello Evoluto. Ognuna di esse è legata ad un aspetto molto importante della personalità dei Digiprescelti: Amicizia, Amore, Saggezza, Purezza, Sincerità, Speranza. E, naturalmente, il Coraggio, che si rivela essere la Digipietra di Tai. Inizialmente, il ragazzo mette fretta ad Agumon per velocizzare l’evoluzione finendo col creare l’abominio SkullGreymon, e cadendo in una spirale di insicurezza. Nel momento del confronto finale con Etemon, però, Tai riesce a infondere la giusta energia nel suo Digimon, che diventa per la prima volta MetalGreymon. Che, in pochi secondi, infila due siluri a Etemon dove non batte il sole e lo spedisce in una dimensione alternativa di dannazione. Dalla quale, sfortunatamente, tornerà, ma per il momento i Digiprescelti avevano compiuto una grande impresa.

IL SACRIFICIO DI WIZARDMON

L’intera storyline dedicata a Myotismon è, inutile negarlo, un capolavoro, e la migliore dell’intera prima stagione. Questo temibilissimo Digimon Vampiro, in cerca dell’ottavo Digiprescelto, riesce a penetrare nel mondo reale portando con sé un esercito di Digimon, e costringendo in pochi giorni i Digiprescelti ad uscire allo scoperto. La missione è semplice(?): trovare l’ottavo bambino prescelto e il suo Digimon, per poi tornare a Digiworld e salvare entrambi i mondi. Naturalmente, l’ottavo bambino verrà trovato, e si scoprirà essere Kairi, la piccola sorella di Tai. A fare la scoperta sono Gatomon, che si rivelerà essere proprio il Digimon di Kairi, e Wizardmon, entrambi da anni sotto il comando di Myotismon ma mai fedeli fino alla fine. Proprio quest’ultimo è protagonista di uno dei momenti più toccanti dell’intera serie: il suo sacrificio finale permette infatti a Kairi di riuscire a prelevare la Digipietra della Luce da Myotismon, e di favorire l’evoluzione di Gatomon in Angewomon. E a quel punto, un copione già visto: freccia di luce dritta nel petto di Myotismon, come fece Angemon con Devimon, e tiranno finalmente eliminato. O forse no, come si scoprirà poche ore dopo…

WARGREYMON VS METALGARURUMON

Durante l’intensa e dura storyline dei Padroni delle Tenebre, Tai e Matt, le due personalità più forti all’interno del gruppo, entrano in diretto conflitto, “aiutati” anche dal misterioso Cherrymon che inizia a instillare dubbi nella mente del fratello di TK. Ciò che scaturisce da quello che sembrava essere un semplice diverbio a parole è invece uno scontro epocale tra WarGreymon e MetalGarurumon, che sotto gli occhi soddisfatti di Cherrymon e Puppetmon si affrontano senza esclusione di colpi rischiando di distruggere per sempre il gruppo dei Digiprescelti. Per loro fortuna, Digiworld entra in soccorso, e tramite Gennai i due potentissimi Digimon vengono fermati per mostrare alcuni segreti rimasti celati fino a quel momento sul passato di questo mondo e sulla storia di Piedmon e degli altri Padroni delle Tenebre. Tutto è bene quel che finisce bene: nonostante l’allontanamento di Matt e Gabumon dal gruppo, i Digiprescelti si riuniranno al gran completo al momento della battaglia finale.

L’ADDIO

I Digiprescelti hanno sconfitto Apocarymon, e la distorsione che colpiva Digiworld è stata risolta. Ora rimane l’ultima cosa da fare, la più dolorosa: tornare nel mondo reale e dire addio ai Digimon, poiché il portale che divide i due mondi non si riaprirà mai più. In un episodio strappalacrime, ragazzi e Digimon ripercorrono le loro avventure e si dicono addio accompagnati da quella sigla in sottofondo che ormai era entrata nella testa di tutti gli appassionati di questo splendido anime. Come anticipava la voce narrante al termine della puntata, però, le avventure dei Digiprescelti non erano concluse.

In futuro, Digiworld avrebbe di nuovo avuto bisogno di aiuto da parte del gruppo di salvatori, e non solo. Era il preludio a Digimon Adventure 02.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento