George RR Martin voleva 10 stagioni di Game of Thrones e non è soddisfatto di come è finita la serie

Di Andrea "Geo" Peroni
30 Novembre 2021

Un nuovo retroscena interessante intorno a una delle serie TV più chiacchierate dello scorso decennio: George RR Martin fece pressioni sulla HBO per realizzare 10 stagioni di Game of Thrones e 100 episodi in totale, senza però raggiungere il suo scopo.

Nel libro Tinderbox: HBO’s Ruthless Pursuit of New Frontiers dello scrittore James Andrew Miller, viene infatti rivelato che Martin ha cercato più volte di fare pressioni a HBO e agli sceneggiatori e produttori della serie per avere più stagioni di Game of Thrones, in particolare per arrivare a dieci stagioni in totale. L’agente di Martin, Paul Haas, ha detto a Miller dei presunti piani di Martin per Game of Thrones.

“George sarebbe volato a New York per pranzare con [l’ex CEO della HBO Richard Plepler], per pregarlo di fare dieci stagioni di dieci episodi perché c’era abbastanza materiale per questo e per dirgli che sarebbe stata un’esperienza più soddisfacente e più divertente”, ha detto Haas.

Le pressioni dello scrittore, che attualmente sta collaborando con HBO per gli spin-off della saga come House of the Dragon (qui il primo teaser trailer), non sono evidentemente servite.

Alla fine, Game of Thrones è infatti andato in onda per otto stagioni e 73 episodi, concludendosi nel 2019 con un’ultima tornata di episodi molto criticati dai fan. Martin in precedenza aveva detto a Variety di avere idee per Game of Thrones che avrebbero potuto portarlo fino a 13 stagioni, ma si dovette scontrare anche con i pensieri di Benioff & Weiss che non volevano proseguire ulteriormente.

Nel libro, lo stesso Martin ha spiegato che sperava che Game of Thrones sarebbe durato 10 anni, perché questo avrebbe dato agli sceneggiatori il tempo di concludere adeguatamente la trama. Martin sta attualmente scrivendo The Winds of Winter e spera di finirlo presto in modo che “la gente possa discutere su quale finale preferisce”.

Tale passaggio è un riferimento a un altro estratto del libro, nel quale Haas spiega che Martin sia rimasto deluso dalla piaga presa dallo show dopo la quinta stagione. Come sappiamo, Benioff e Weiss, una volta terminati i libri da adattare, iniziarono a scrivere una storia originale che conducesse verso un finale molto simile a quello che Martin ha in mente per i romanzi, creando però parecchio malcontento tra i fan specialmente per la differenza di toni e di ritmo rispetto alle prime stagioni. Il creatore della saga è in effetti tra coloro che non hanno apprezzato il nuovo corso di Game of Thrones.

“George ama Dan e Dave, ma dopo la quinta stagione, ha iniziato a preoccuparsi del percorso che stavano prendendo perché George sa dove va la storia. Ha iniziato a dire: ‘Non stai seguendo il mio modello'”, ha detto Haas.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento