I migliori film in onda stasera in tv

Di Federico "Blue" Marchetti
17 Gennaio 2020

Oggi vogliamo essere buoni fornendovi una lista di quelli che sono, secondo noi, i migliori film in onda questa sera in televisione. Non c’è una grande selezione da fare, i film di oggi sono dopo tutto solo 12. La selezione è stata fatta basandoci su diversi fattori, non si tratterà quindi per forze di cose di blockbuster hoolywoodiani. A disposizione abbiamo solo un paio di commedie e diversi film d’azione. Se la cosa non vi soddisfa più di tanto, vi rimandiamo al palinsesto tv completo.

Ecco dunque la classifica dei film migliori di stasera. Preparate pure i popcorn (o la camomilla per facilitare il sonno).

1. Ti amo in tutte le lingue del mondo sul 20 alle 21:04.
Trama: Gilberto è un professore di ginnastica separatosi da poco dalla moglie. Poi c’è Paolina, una sua studentessa adolescente che si è innamorata del professore. In preda all’amore, gli lascia continuamente dei fogliettini romantici un po’ ovunque. La cosa diventa ancora più fastidiosa quando Paolina scopre che Gilberto si vede con un’altra donna.
Commento: se ci vuole Leonardo Pieraccioni per avere il migliore film della serata, abbiamo detto tutto. Per carità, non è un brutto film. Anzi. Ma si sa che i film del regista toscano non sono esattamente il top. Nell’insieme è comunque carino e godibile. Sicuramente un film per tutta la famiglia.

2. Autopsy su Italia 2 alle 21:30.
Trama: il corpo sofferente di una giovane donna viene mandato in obitorio dove l’attendono il patologo Tommy Tilden ed il figlio Austin. La lingua è recisa, polsi e caviglie fratturati e gli occhi sono grigi. I due cominciano l’autopsia per scoprirne le cause di morte, ma l’operazione si rivelerà molto più pericolosa del previsto. Cosa nasconde quel corpo così martirizzato?
Commento: film horror che si svolge in gran parte all’interno di una sala. La trama si fa sempre più inquietante e misteriosa. Il finale forse delude un po’ le aspettative e alcune scene sono probabilmente molto forti per i più deboli di stomaco. Ma risulta comunque un buon film, ottimo per gli amanti del genere.

3. Kickboxer – La vendetta del guerriero su Rai4 alle 21:15.
Trama: il campione mondiale di pugilato tailandese Eric Sloane viene sconfitto e ucciso sul ring. Suo fratello Kurt decide quindi di recarsi a Bangkok per vendicarlo, ma prima dovrà sottomettersi ad un duro allenamento.
Commento: remake del film “Kickboxer – Il nuovo guerriero” con Van Damme e che, come tanti altri film con lo stesso attore, deve essere apprezzato per le coreografie nelle scene di combattimento e non per la trama fine a sé stessa. Un film ben fatto quindi, ma solo per appassionati del genere.

4. Io sono vendetta su Italia 1 alle 21:20.
Trama: un ingegnere rimasto senza lavorare si vede morire la moglie tra le proprie braccia dopo essere stata assassinata in un parcheggio. Inerme e con un corpo di polizia che non lo assiste, l’uomo decide di rivolgersi ad un amico per farsi giustizia da solo.
Commento: voto tutto sommato sufficiente per un film che possiede una trama scontata, al quale però non mancano delle scene d’azione ben riuscite per un classico “revenge movie”.

5. The Reach – Caccia all’uomo su Rai Movie alle 21:10.
Trama: nel bel mezzo del deserto americano, l’arrogante uomo d’affari Madec uccide per sbaglio un uomo durante una battuta di caccia. Nel tentativo di disfarsi del cadavere, Madec chiederà aiuto alla sua giovane guida che però si rifiuterà di farlo. Tra i due sarà l’inizio di un duro confronto portato avanti a suon di proiettili.
Commento: molti lo trovano un film fin troppo lento e per questo lo hanno bocciato, mentre tanti altri lo hanno acclamato come un western moderno in cui assistiamo alla primitiva lotta tra uomo contro uomo. A voi la scelta.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".