Ai se eu te pego, il tormentone rubato!

Di Andrea White Mezzelani
14 Marzo 2012

Esatto, il cantante brasiliano (Michel Telò) è stato sottoposto a una sentenza che dispone il congelamento dei beni e delle proprietà da parte di un giudice (Miguel de Brito Lyra) poiché si presume che “Ai se eu te pego” si tratti di un evidente caso di plagio (che per intenderci vorrebbe dire che qualcuno aveva già creato il tormentone conosciuto a livello mondiale). La sentenza nasce dopo una querela da parte di 3 ragazze che si sono dichiarate le vere creatrici del brano: Marcela QuinhoMaria Eduarda Lucena Amanda Cavalcanti. Se il giudice dovesse confermare la sentenza, dopo aver esaminato tutti i fatti e gli eventi in ordine cronologico, le ragazze avrebbero diritto ad un risarcimento per tutti gli incassi (mancati) fin’ora ottenuti con il brano e avrebbero tutti i diritti di prendere parte ai guadagni ottenuti dal tormentone. La canzone sarebbe nata quasi per gioco da una comitiva di 7 ragazze in viaggio alla Disney di Orlando in Florida.
Vi proponiamo ora il video di Pato, Thiago Silva e Robinho che ballano e cantano Ai se eu te pego



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.