Assassin’s Creed Valhalla: Creative Director licenziato per accuse di molestie

Di Marco "Connor" Corazza
14 Agosto 2020

Come potrete ricordare, neanche due mesi fa (qui il link), a giugno, era stata resa pubblica l’intenzione di indagare su alcuni dirigenti di Ubisoft in merito a condotte poco professionali trapelate. Oggi abbiamo l’esito.

Il Creative Director di Assassin’s Creed Valhalla, Ashraf Ismail, ha subito il licenziamento da parte dell’azienda francese ed è stato allontanato con la motivazione di cattiva condotta, il tutto partito dopo una situazione creatasi a causa di queste accuse, a cui Ubisoft non intendeva prender parte. Essa rimane comunque generica nelle spiegazioni al pubblico, dando un’infarinatura generale dei perché di tale decisione: “A seguito di un’indagine condotta da una compagnia esterna, è stato deciso che il rapporto lavorativo di Ashraf con Ubisoft debba essere interrotto. Non possiamo fornire alcun dettaglio sull’indagine, che rimane confidenziale”.

Una grave mancanza a distanza di pochi mesi dall’uscita del titolo di punta di quest’anno della compagnia, ma questo lascia sperare che d’ora in poi si procederà in maniera più spedita della realizzazione del nostro amato gioco. Intanto ricordiamo che AC Valhalla vedrà la luce il 17 novembre 2020 sulle attuali piattaforme e su next-gen al rilascio previsto per fine anno, grazie anche al trasferimento dei salvataggi da PS4/Xbox One a PS5/Xbox Series X.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento