È morto Satoru Iwata, presidente di Nintendo

Di Diego "Lanzia" Savoia
13 Luglio 2015

È di poche ore fa l’annuncio della morte, a 55 anni, di Satoru Iwata, quarto presidente dell’azienda giapponese Nintendo. Tramite un comunicato, la compagnia ha reso nota la notizia del decesso del CEO, avvenuta lo scorso 11 Luglio 2015 a causa di una neoplasia al sistema biliare.

Satoru Iwata entrò a far parte di Nintendo nel 2000 come responsabile della divisione di sviluppo, ma ben presto assunse la carica di presidente, dopo le dimissioni di Hiroshi Yamauchi nel 2002. Iwata proseguì il lavoro del predecessore, dedicandosi alla serie Kirby e lavorando al suo ultimo progetto, Super Smash Bros. Melee. Nel 2014 non partecipò all’E3 per motivi di salute, ma continuò a supportare il lavoro di Nintendo, in particolare durante i Direct. Ora il suo ruolo è ricoperto temporaneamente da Genyo Takeda e Shigeru Miyamoto, in attesa di nuova nomina.

Come tutti i giocatori del mondo, anche noi di Uagna.it partecipiamo al dolore per la scomparsa di Satoru Iwata, quarto presidente di una società che da sempre si è distinta nel vasto mondo dei videogiochi.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.