Dauntless – Guida e consigli per iniziare a giocare

Di Markconnor
31 Maggio 2019

Finalmente, dopo un periodo di test anche Dauntless approda su console con le sue caratteristiche da “gioco di caccia”, simili a un titolo già visto da Capcom ma che introduce diverse novità, da illustrare in questa guida ai primi passi nel gioco.

 

LE ARMI E I DANNI

Come è normale in questa tipologia di titoli, ci sono diverse categorie di armi (pesanti, leggere e da distanza) che saranno da scegliere in base a gusti e tipo di gameplay desiderato, insomma solo il tempo potrà dirvi qual è l’arma che fa al caso vostro.
Consigliamo pertanto a tutti i novizi di testare la modalità in solitaria per trovare la combinazione desiderata e il perfetto “compagno di battaglia”.
Vi ricordiamo inoltre che l’utilizzo continuato nel tempo delle varie armi permette di ottenerne livelli maestria. Potete dare un’occhiata alla schermata dei livelli maestria aprendo il menu principale con il tasto start e selezionando la voce Maestria. Ad ogni livello vi verranno assegnate delle ricompense tra le quali ci sono Scudi, skin da applicare all’arma con la trasformazione e Nuclei d’Oro (loot box che permettono di acquisire emote e colori da equipaggiare).

Progredendo nel gioco, ovviamente, vi troverete di fronte a difficoltà di intensità sempre maggiore e bestie sempre più pericolose e di conseguenza subirete danni esponenzialmente nocivi.
E’ bene anche conoscere perfettamente i colori associati alle varie tipologie di danno, in modo da danneggiare più agilmente i nemici e ottenere materiali extra per il crafting. In agiunta al danno standard, di colore bianco, troviamo ad esempio il danno giallo, detto anche mirato (il punto debole del mostro).
Troveremo infine il danno blu, che lascia un certo tempo in cui il bersaglio sarà stordito, e quello rosso di tipo lacerante, che causerà un depotenziamento della bestia.

 

GESTIONE DELLE RISORSE

In Dauntless ci sarà un grande utilizzo delle risorse per quanto riguarda il crafting (che nelle fasi iniziali saranno MOLTO limitate). Il nostro consiglio è di gestirle con grande gelosia finché non saremo guidati nelle quest e ne avremo parecchie a disposizione, chiaramente da farmare.
Un’ottima strategia da seguire è quello di diversificare le missioni affrontate. Così facendo non solo entrerete in possesso di materiali per il crafting di vario genere, ma potrete anche aumentare il grado di maestria verso le varie creature.

Inoltre, come nella maggior parte dei titoli di questo tipo, vi sono regolari quest giornaliere e settimanali che permettono di ottenere premi esclusivi. Ciascuno degli incarichi settimanali vi ricompenserà infatti con ben 150 Cacciacuori, l’unica valuta che consente ai cacciatori di progredire tra i livelli del pass stagionale sia che siate in possesso della versione gratuita che di quella premium.

 

Queste in sintesi sono le informazioni essenziali di cui avrete bisogno per iniziare a “sopravvivere” su questo Free-to-Play, in cui è importante anche la componente cooperativa, ricordiamo infatti a chi gioca in gruppo che la comunicazione tra compagni può diventare fondamentale

Per concludere, facciamo presente che sul PlayStation Store è disponibile un pacchetto di skin esclusive di Dauntless per gli abbonati al PlayStation Plus. Vi basterà riscattare il bundle e avviare il gioco su PS4 per poi usufruire delle armi anche su PC e Xbox One.

Voi avete già scaricato il gioco? Cosa ne pensate?



Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.