MediEvil | Guida ai Calici delle Anime

Di Andrea "Geo" Peroni
23 Ottobre 2019

In MediEvil, gioco originariamente uscito nel 1998 per mano di SIE Cambridge e riproposto con un remake da Other Ocean in esclusiva PS4 (qui potete leggere la nostra recensione), sono presenti i Calici delle Anime, particolari oggetti collezionabili che vi consentono di ottenere preziosissimi bonus.

Quando recuperate un Calice in un livello, una volta terminato questo verrete automaticamente portati al Salone degli Eroi, dove conversando con le statue degli antichi eroi di Gallowmere verrete ricompensati con particolari premi che vanno da monete d’oro a nuove bottiglie di vita, fino anche ad armi nuove di zecca e in alcuni casi davvero potentissime e utilissime.

Nella seguente guida, vi illustro brevemente e facilmente come ottenere ogni Calice delle Anime di MediEvil. Una prerogativa, per i Calici, deve sempre restarvi impressa in mente: per far “materializzare” il calice, occorre sempre raggiungere il 100% della sua carica, che si ottiene raccogliendo anime. Queste anime non sono altro che ciò che resta dei nemici che sconfiggiamo lungo il nostro cammino, anche se come vedrete esistono alcune eccezioni.

Nota: la guida è in aggiornamento.

1 – IL CIMITERO

Ad un certo punto del livello, più o meno a metà, troverete la statua di un angelo. Colpitela una volta per farla ruotare, e questa aprirà il cancello dietro al quale si trova il calice. Uccidete qualche altro nemico prima della fine del livello, poi tornate indietro e recuperare il Calice.

2 – LA COLLINA DEL CIMITERO

A destra dell’inizio del livello, c’è un masso da distruggere. Potete romperlo con la clava se siete a inizio livello, la potete recuperare da un forziere nella parte sinistra (fate i primi passi lungo la montagna evitando i massi rotolanti, scendete giù e troverete l’arma). Rotto il masso di cui parlavamo prima, sbarazzatevi dei nemici, e proseguite nella stanza segreta, dove troverete una libreria. Anche questa si può distruggere con la clava. Dietro ad essa, si trova un focolare: potete tranquillamente colpirlo con la clava, e questa prenderà fuoco. Ora, in un’altra stanza di quest’area segreta, contenente numerose celle chiuse, si trova una ciotola al centro: colpitela con la clava infuocata, e le celle si apriranno di conseguenza. Sfoderate ora tutte le vostre armi, perché ci saranno parecchi nemici da abbattere.

Fatto questo, e se prima avete eliminato i nemici incontrati fino a quel momento, dovreste essere al 100% delle anime ed essere in grado di recuperare il calice, che si trova dietro ad una delle gabbie che avete appena aperto. In caso contrario, uscite allo scoperto e cercate altri nemici da abbattere.

3 – IL MAUSOLEO IN CIMA ALLA COLLINA

Attraverso una serie di passaggi segreti, potete recuperare lo spartito musicale. In particolare, scendete nella tomba illuminata dopo averla distrutta, recuperate la runa rossa e andate nella via di destra (vi basta esplorare il livello per trovarla), e troverete lo spartito. Ora andate nella sala principale del mausoleo tramite le vie di accesso secondarie, e scoprirete che nell’area con la vetrata colorata c’è una porta che conduce al fantasma che sta suonando l’organo. Aprite l’inventario, dategli lo spartito e questi libererà l’accesso alla stanza dei tesori, che comprende anche il Calice.

4 – RITORNO AL CIMITERO

Probabilmente lo recupererete senza neanche accorgervene: nella cripta che aprite con la runa gialla si trova il calice. Se avete eliminato tutti i nemici incontrati fino a qui, più un piccolo gruppetto che si trova proprio dentro la cripta, il calice apparirà e potrete recuperarlo senza ulteriore fatica.

A partire da questo punto, è possibile intraprendere due strade. Vi illustro quella più comoda, passando prima per i campi delle zucche e il manicomio, e poi dedicandosi all’area delle caverne di cristallo.

5A – I CAMPI DEGLI SPAVENTAPASSERI

Il calice si trova dalla parte opposta al casolare che contiene la mietitrice (ricordatevi che non potete attraversare i campi di grano), ma per ottenerlo dovrete fare alcuni passaggi. Per prima cosa, uccidete tutti i nemici del livello, compresi gli spaventapasseri. Dato che, all’inizio del gioco, saranno notevolmente resistenti, vi consiglio di lasciare questo livello anche senza completare il Calice per la prima volta, e di tornare solo in un secondo momento quando avrete migliorato l’armamentario. Poi, prima di tutto vi servirà un ingranaggio, che potrete recuperare nei pressi dell’ultimo macchinario-trappola. Preso quel pezzo, tornate indietro fino al casolare apparentemente chiuso, ma accessibile dal lato attraverso un foro. Spostate il fieno, salite al piano superiore, attivate la leva e farete scendere la mietitrebbia. Ora avvicinatevi, aprite l’inventario e inserite l’ingranaggio raccolto, dopodiché la macchina si metterà in moto e vi spianerà la strada verso il Calice.

6A – LA GOLA DELLE ZUCCHE

A destra dell’inizio del livello, c’è una piccola caverna sorvegliata da alcuni tentacoli. Al suo interno, troverete un macigno da distruggere con la clava o la mazza, che libererà un buco nel quale è possibile entrare. Qui dentro di trova il calice, ma per ottenerlo dovrete uccidere in pratica tutti i nemici che sono presenti nel livello. Dovrete arrivare ad un passo dall’uscita di questo mondo, e poi fare a ritroso tutta la strada per andare a recuperare il calice.

7A – IL SERPENTE DELLE ZUCCHE

Nessuna cosa in particolare da fare: uccidete TUTTI i nemici nell’area, anche le zucche vicino al calderone a sinistra dell’inizio del livello, e poi sconfiggete soprattutto il boss del livello. Sbloccherete l’ingresso del pozzo, e una volta che cadrete dentro avrete automaticamente preso il calice.

8A – IL VILLAGGIO ADDORMENTATO

Un livello particolare, se puntate a conquistare il Calice. A inizio livello partirete infatti con una certa percentuale di anime già raccolte, e noterete che eliminando i nemici che incontrate (le bambine-zombie e le donne-zombie), questa percentuale calerà. Se volete conquistare il Calice, dovrete per forza eliminare il meno possibile di questi nemici. Dopo che avrete recuperato il busto dorato in una delle abitazioni, arriveranno anche altri nemici di Zarok, che in questo caso possono tranquillamente essere uccisi per far salire il contatore delle anime. Vi faccio notare inoltre che, per quello che ho stimato, potete uccidere un massimo di 3 abitanti del villaggio tramutati in zombie: se ne eliminate di più, non potrete raggiungere il 100%.

Ora, il calice si trova dietro ad un muro da abbattere, facilmente osservabile nel momento in cui vi trovate a camminare sul tetto della casa del sindaco di Gallowmere. Rompete il muro, fate strage degli ultimi nemici e poi andate a recuperare il calice.

9A – IL PARCO DEL MANICOMIO

Il calice si trova in bella vista vicino al cespuglio a forma di elefante, che visiterete nel corso degli indovinelli che affronterete durante la permanenza nel labirinto. Ovviamente, prima di poterlo conquistare dovrete uccidere il giusto quantitativo di nemici, ma sappiate che ce ne saranno a profusione.

10A – I SOTTERRANEI DEL MANICOMIO

Un calice impossibile da mancare: il livello è una estenuante sopravvivenza contro orde di zombie e mostri lanciati da Zarok. Terminate le ondate, nell’ultima stanza troverete il calice, e tranquilli perché le uccisioni accumulate basteranno.

Si torna dunque al livello 4, dal quale poi si accede all’altro gruppo di livelli sulla sinistra.

5B – LA TERRA INCANTATA

Recuperata la runa verde e utilizzato il Sigillo dei Demoni per andare nel sottosuolo (si recupera in Il Villaggio addormentato), premete la seguente sequenza di pedane: Fuoco, Spirale, Onde, Vento. La struttura al centro della stanza si aprirà, così come le gabbie, e dentro una di esse c’è il calice. Al momento, però, non avete accumulato alcuna anima: dovrete uscire allo scoperto, uccidere quasi tutti i demoni che incontrate nella zona, e poi tornare nei sotterranei quando la percentuale è arrivata al 100% per prendere il calice.

6B – LE PALUDI DEI MORTI VIVENTI

Il calice è nel bel mezzo della palude: fate attenzione, perché per ottenerlo dovrete uccidere TUTTI i nemici del livelli, che comprendono Cavalieri Corazzati, Cavalieri Fangosi, Tentacoli e Ghoul. Per uccidere i Cavalieri Corazzati, vi basterà colpirli e farli finire nel fango, dove moriranno automaticamente.

7B – IL LAGO

Potete trovare il calice nell’abitazione raggiungibile solo dopo aver congelato il gorgo ed esserci saltati dentro. Vi faccio notare che potreste non aver ancora raggiunto il numero necessario di anime raccolte per il 100%, il consiglio è quello di non eliminare tutti gli occhi-guardiani e, in caso, farne allarmare uno per far arrivare nuovi nemici da eliminare.

8B – LE CAVERNE DI CRISTALLO

Il Calice si trova poco a sinistra dell’inizio del livello, ma naturalmente è ancora inaccessibile. Al primo bivio dopo l’ingresso nelle caverne, andate subito a destra e fate mattanza di nemici: poco prima di uscire dal livello dopo aver recuperato la runa gialla, dovreste aver raccolto anime sufficienti. Tornate a inizio livello da soli e prendete il calice.

9B – LA GOLA DI GALLOWS

Fate ben attenzione: per completare questo livello, e al tempo stesso recuperare il Calice, dovrete ottenere l’Armatura Draconica. Questa è il premio per aver sconfitto il drago nel livello Le caverne di cristallo, che si può incontrare nella stessa stanza della runa gialla inserendo le due Gemme di Drago nel teschio. Ora, queste due gemme vanno recuperate nel percorso A che abbiamo visto prima:

  • La prima gemma è nel livello Il Serpente delle Zucche: invocate la strega dal calderone con il talismano prima di evocare il boss da eliminare in questo mondo, dopodiché interagite ancora con il calderone e vi verrà data una gemma
  • La seconda è invece nella cella del sindaco di Gallowmere, nelle segrete del Manicomio (livello I sotterranei del Manicomio). Completate il livello e troverete la gemma.

Sconfitto poi il drago, e indossando l’armatura draconica, potrete accedere all’area de La gola di Gallows protetta dal fuoco. Qui troverete 4 pedane, da attivare. Ognuna di queste sbloccherà una cella, e in una di queste celle si trova un’altra pedana che sblocca l’accesso al Calice. Se avete eliminato tutti i nemici del livello, compresi quelli dietro alla porta da sbloccare con la runa gialla, potrete recuperare il calice.

10B – LE ROVINE INFESTATE

Per poter ottenere il Calice di Rovine Infestate, sappiate che dovrete assolutamente salvare i contadini imprigionati dai demoni: se non lo farete, non avrete mai abbastanza anime per far materializzare il calice. Questo probabilmente sarà uno degli ultimi calici che otterrete, perché vi servirà un buon arsenale: non appena entrerete dentro le mura della fortezza del Re Pellegrino, dovrete infatti correre il più possibile e impedire ai tre demoni presenti di premere la pedana vicino ai contadini imprigionati, o questi moriranno. Uccisi i demoni, schiacciate i tre falò con la mazza fino a quando il fuoco si spegnerà, e allora potrete premere voi stessi la pedana e liberare i contadini.

Ora andate avanti con il livello, risvegliate il Re Pellegrino, uccidete i due golem di pietra e fate piazza pulita di praticamente tutti i nemici sulla vostra strada, anche durante il conto alla rovescia della distruzione della fortezza. Ricordatevi, poco prima di prendere la catapulta per uscire dal livello, di passare sulla torre di sinistra attraverso le mura, per recuperare il calice.

11 – IL VASCELLO FANTASMA

Uccidete tutti i pirati vestiti di blu (quelli bianchi saranno inutili ai fini del calice) e poi, poco prima della boss fight, salite sull’ascensore vicino alle piattaforme rotanti. Questo vi condurrà al Calice.

12 – IL VESTIBOLO

Il calice si trova nell’antro di Zarok, più precisamente a destra del bivio che incontrate una volta superato il planetario dello stregone. Dovrete comunque andare prima a sinistra e uccidere altri nemici per raggiungere il 100% delle anime.

Un appunto: vicino al calice troverete anche una novità del remake per PS4 di MediEvil, uno speciale baule nel quale sono contenute alcune anime (che non hanno niente a che fare con il calice). Apritelo, e queste si sparpaglieranno per tutti i livelli di gioco. Si tratta di una simpatica missione secondaria, non presente nel gioco originale.

13 – IL SEGNATEMPO

Poco prima dell’entrata della stanza del Treno, è possibile prendere un piccolo sentiero sulla sinistra. Qui, entrati in un tubo che ci trasporta in alto, ci sarà il calice all’interno di un indistruttibile cristallo rosso. Alt, prima di continuare: servono parecchie anime in questo caso, quindi vi consiglio di sbloccare entrambi i cancelli bloccati per la terza destinazione del treno. A questo punto, se avete ucciso tutti i nemici incontrati, dovreste avere il 100% delle anime. Ora, andate al cristallo rosso, che in realtà si può distruggere tramite una semplice combinazione dei raggi luminosi di fronte a voi. Colpite la lapide con il teschio, e avrete 3 secondi per colpire i raggi e farli ruotare. Fate ruotare solo quelli più vicini a voi: dovranno formare, con gli altri due raggi, una sorta di perimetro chiuso nel quale si troverà il cristallo, che a questo punto si distruggerà. Et voilà, il calice è pronto per essere recuperato.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.