Horizon: Forbidden West – Le nuove abilità di Aloy spiegate da Guerrilla

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Ottobre 2021

È attraverso le pagine del blog ufficiale di PlayStation che Guerrilla Games è tornata a discutere di Horizon: Forbidden West, discutendo con i giocatori di quelle che saranno le nuove abilità di Aloy nell’attesissimo sequel.

Dopo il rinvio annunciato alla Gamescom 2021, sembra che i lavori su Horizon: Forbidden West stiano procedendo secondo i piani, e Guerrilla Games parla costantemente del suo nuovo gioco. Il mese scorso, ad esempio, il team aveva parlato dell’evoluzione della protagonista in questa sua nuova avventura.

David McMullen, capo progettista sistemi di Guerrilla, ha avuto modo di parlare attraverso il blog di PlayStation di quelle che saranno alcune delle nuove abilità in possesso di Aloy, che saranno fondamentali per riuscire a sopravvivere nell’Ovest Proibito.

L’esplorazione varia e ampia

Nel primo gameplay diffuso alcuni mesi fa, abbiamo ad esempio visto la protagonista arrampicarsi liberamente su ampi tratti di terreno roccioso, trovare appigli con il rampino, nuotare per esplorare scenari subacquei incredibili, planare con l’alascudo e così via. Ovviamente, Horizon: Forbidden West non sarà solo questo.

McMullen ha spiegato che queste scelte sono state operate in funzione della libertà di movimento di Aloy, con la necessità da parte di Guerrilla di dare un mondo più esplorabile e vario:

Progettando questi nuovi sistemi di esplorazione, l’obiettivo è sempre stato quello di aumentare l’interazione dinamica con il mondo di gioco. Questo si traduce nella possibilità di manipolare o distruggere le ambientazioni con uno strumento come il rampino, o di aprire l’alascudo subito dopo essersi lanciati da un appiglio per sferrare un attacco dall’alto. È entusiasmante vedere le meccaniche classiche e quelle nuove interagire per garantire approcci vari e dinamici in ogni scenario.

Le nuove funzioni dell’hardware di PlayStation 5 hanno rappresentato un’altra sfida interessante. Sebbene Horizon Forbidden West sia stato sviluppato fin dall’inizio per PS4 e PS5, la versione per la console di nuova generazione godrà di alcuni benefici, come l’implementazione delle feature del controller DualSense.

“Il controller wireless DualSense viene valorizzato in molte delle nostre meccaniche,” afferma David. “Sentiamo per esempio il raschiare di una cassa mentre la spingiamo, oppure la corda del rampino che si srotola rapidamente… con il grilletto adattivo che simula fedelmente il livello di tensione! Abbiamo anche aggiunto delle sensazioni tattili che aumentano sia il valore del gameplay, sia il coinvolgimento nel mondo di Aloy. Possono essere appena percettibili, come l’impressione di sentire il fruscio dell’erba quando ci nascondiamo nella vegetazione, oppure lo schiocco del grilletto adattivo quando l’arco raggiunge la sua massima tensione. Perfino l’assenza di tensione adattiva ha la funzione di comunicare la mancanza di munizioni.”

Il rampino e l’alascudo

Lo sviluppatore si sofferma poi su due elementi che saranno particolarmente importanti nell’Ovest Proibito di Horizon 2, vale a dire il rampino e l’alascudo. Il primo consentirà ovviamente di raggiungere strutture e luoghi più elevati altrimenti inaccessibili, ma i giocatori potrebbero farne anche un importante strumento da usare durante i combattimenti. L’alascudo, invece, è una sorta di paracadute che ci aiuterà in più occasioni, specie quando Aloy dovrà scendere da una montagna il più velocemente possibile.

“Il rampino è un congegno da portare sul polso e con due diverse funzioni,” spiega David. “La prima è una meccanica di aggancio pura e semplice, utile per spostarsi dinamicamente nello scenario di gioco, sia in orizzontale che in verticale, e all’occorrenza per sfuggire ai pericoli. Durante un volteggio, il giocatore può lanciarsi per afferrare una sporgenza più alta, scoccare una freccia, planare, attaccare dall’alto o sparare il rampino verso un altro punto d’aggancio. La seconda funzione consente di usare il rampino come una sorta di argano per manipolare, spostare e distruggere gli elementi dello scenario. Per esempio possiamo tirare giù da una sporgenza una cassa nascosta, oppure agganciare una grata e staccarla per creare un nuovo passaggio.”

Nuove armi e potenziamenti degli abiti

Tocca poi a Dennis Zopfi, capo progettista combattimenti di Guerrilla, prendere la “parola” e parlare di un altro aspetto molto importante sul quale il team ha lavorato, ossia sul concedere al giocatore una maggiore varietà anche al combattimento e a tutti gli elementi ad esso legati, per rendere ancor più profonda l’esperienza.

Zopfi svela ad esempio che in Horizon: Forbidden West sarà presente anche il banco da lavoro, utile per potenziare e rinforzare sia le armi che gli abiti, e che servirà anche per sbloccare slot per abilità, mod e specialità.

Lo schema delle abilità è un altro strumento chiave per potenziare le abilità di Aloy. “In Horizon Zero Dawn bastava salire di livello per ottenere e sbloccare le abilità,” spiega Dennis. “Questo principio è valido anche nel seguito, ma abbiamo riprogettato da zero lo schema delle abilità aggiungendo opzioni e ramificazioni. In più, le abilità nello schema sono in sinergia con quelle già presenti sugli abiti o devono essere sbloccate tramite queste.”

Dennis ricorda poi l’ottimo lavoro già svolto durante lo sviluppo del primo capitolo, specificando però che i combattimenti avranno un nuovo sapore grazie alle molte meccaniche in più: “Ovviamente Horizon Zero Dawn aveva già gettato le basi di questo lavoro, perciò con Horizon Forbidden West abbiamo cercato di capire come mettere ancora più in risalto questi tratti o aggiungerne altri. I combattimenti prevedono meccaniche di gioco dirette, come gli attacchi ravvicinati e a distanza, e indirette, date per esempio da abilità, abiti, potenziamenti e tecniche arma. Per noi progettisti è una bella sfida lavorare dietro le quinte per far confluire tutti questi sistemi nel motore di gioco.”

Se siete interessati a scoprire qualche dettaglio in più sul gioco, vi lasciamo qui sotto la pagina del blog di PlayStation.

Horizon: Forbidden West è atteso su PS4 e PS5 il prossimo 18 febbraio 2022.

Horizon: Forbidden West - Standard Edition - PlayStation 5
  • Unisciti ad Aloy nell'esplorazione dell'Ovest Proibito, una pericolosa frontiera che nasconde nuove e misteriose minacce.
  • Effettua il pre-ordine per ricevere questi bonus digitali nel gioco (sbloccabili progredendo nella storia): Abito lascito nora e Antica lancia Nora

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento