Call of Duty Warzone sperimenterà in futuro altre squadre oltre i 3 giocatori

Di Andrea "Geo" Peroni
12 Marzo 2020

Call of Duty Warzone è già un grande successo per Activision. La nuova battle royale free-to-play disponibile su PS4, Xbox One e PC, infatti, ha registrato oltre 6 milioni di giocatori nelle sole prime 24 ore dal lancio.

Oltre ad alcuni difetti che devono assolutamente essere sistemati, come l’audio che è stato segnalato come un problema da gran parte dell’utenza, Activision ha anche fatto sapere che sta già accarezzando l’idea di modificare uno dei perni del gameplay, le squadre cioè a 3 giocatori.

Call of Duty Warzone si presenta oggi con una sola possibilità, quella cioè di squadre a 3 giocatori. Non è infatti possibile giocare in singolo, in duo o in squadre a più giocatori, ma gli sviluppatori hanno invece scelto una meccanica più vicina ad un altro apprezzatissimo battle royale, Apex Legends, che al lancio proponeva la medesima offerta.

Come era prevedibile, i giocatori hanno chiesto sin dall’inizio la possibilità di variare l’offerta in questo senso, e Activision, con le dichiarazioni dello studio head di Infinity Ward Patrick Kelly, ha voluto rassicurare i fan, affermando che sono già in corso le sperimentazioni su squadre composte da un diverso numero di giocatori:

Posso dirvi che stiamo già sperimentando squadre a 4 e a 5 giocatori. Ma volevamo lanciare qualcosa che sapevamo funzionasse già, lo avevamo testato, perciò adesso [che Warzone è disponibile] penseremo anche a squadre differenti.

Kelly non ha ovviamente voluto dare precise indicazioni su un eventuale periodo di lancio per questa nuova feature, ma le sue parole sono confortanti: Infinity Ward sta già pensando al futuro di Warzone.

A tal proposito, un indizio su ciò che accadrà nel mondo di Warzone potrebbe essere già stato individuato attraverso il misterioso bunker scovato ieri dai giocatori. Ne avete già sentito parlare?

COD Warzone – Trovati strani telefoni e tastiere nella mappa, c’è un Easter Egg da scoprire?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.