Hogwarts: A Dark Legacy, spunta una valanga di dettagli sul presunto RPG di Harry Potter

Di Andrea "Geo" Peroni
8 Giugno 2020

Solo pochi giorni fa siamo tornati a parlare del misterioso nuovo videogioco di Avalanche Software dedicato al Wizarding World di Harry Potter.

Di questo videogioco, mai realmente annunciato ufficialmente da Warner Bros., si parla in rete ormai da parecchi mesi. Lo scorso anno era addirittura trapelato in rete un video che mostrava l’editor dei personaggi, poi fatto rimuovere dalla stessa major per violazione di copyright, e proprio questo ha fatto salire i sospetti sul fatto che il gioco esiste realmente.

Mentre pochi giorni fa abbiamo scoperto quella che dovrebbe essere la presunta data di uscita del gioco, ecco che questa settimana un insider svela una vera e propria valanga di dettagli sul GDR ispirato al mondo di Harry Potter.

In questo leak si parla di molte informazioni, dal gameplay alla struttura del gioco. Prendete le informazioni che seguiranno con le pinze ovviamente, in quanto si tratta di una voce non ufficiale, ma se tutto ciò si dovesse rivelare vero, le cose sarebbero davvero interessanti.

Il gioco, innanzitutto, avrebbe già un nome particolare, ossia Hogwarts: A Dark Legacy. Un nome che sembra richiamare il fatto che i presupposti narrativi partiranno da una misteriosa eredità oscura, forse quella di Voldemort che ha passato il testimone a un altro potente mago, che si ripercuoterà sulla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Impostato come un RPG, il gioco permetterà di creare il proprio personaggio da zero con numerose possibilità – sesso, corporatura, abbigliamento, casa di appartenenza tra Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde, ma anche se sarà un purosangue, un mezzosangue o discendente di una famiglia di babbani – con l’unica eccezione per quanto riguarda l’anno scolastico affrontato: il protagonista sarà infatti uno studente del quinto anno di Hogwarts, quello quindi che corrisponde, come i fan della serie sanno perfettamente, agli esami GUFO.

Uno degli elementi più importanti di questo videogioco sarà l’impatto che le nostre scelte avranno sulla storia. Da come viene descritto, sembra infatti che Hogwarts: A Dark Legacy avrà una certa somiglianza con titoli come inFamous, dove a seconda delle nostre scelte verremo percepiti dagli altri studenti in vari modi e con conseguenze differenti. Le nostre decisioni, ad esempio, determineranno se un personaggio primario vivrà o morirà.

Nel leak, viene anche riferito qualche dettaglio sul villain e sul setting storico del gioco. Il nemico principale non sarà un mago a livello del Signore Oscuro, ma sarà comunque un mago estremamente talentuoso, e non farà parte della nostra casa a Hogwarts. Viene inoltre specificato che il gioco è ambientato nello stesso universo narrativo della saga di Harry Potter, e c’è anche una collocazione ben precisa nel tempo: sappiamo infatti, sempre dal leak, che Hogwarts: A Dark Legacy è ambientato in un tempo in cui i figli dei Potter si sono già diplomati e hanno terminato il percorso di studi, quindi possiamo dedurre che tra I Doni della Morte e gli eventi del gioco passeranno almeno 28 anni (la figlia più giovane di Harry, Lily Luna, ha 9 anni all’epoca dell’epilogo dell’ultimo libro, quindi passano altri 9 anni prima di vederla diplomata a Hogwarts).

A proposito di Harry Potter, che secondo la storia è diventato un Auror del Ministero della Magia, viene specificato che anche il Prescelto farà la sua comparsa nel gioco.

Di seguito, vi riportiamo un elenco degli ulteriori dettagli emersi sul gioco, che parlano principalmente della struttura di Hogwarts: A Dark Legacy e delle meccaniche di gameplay.

Gli sviluppatori hanno integrato un sistema simile al Nemesis della serie La Terra di Mezzo (altro gioco di Warner Bros.), che permetterà in pratica di decidere, al termine di uno scontro con un altro mago, di determinare il suo destino, che potrebbe anche essere quello di unirsi alla nostra schiera di alleati.

A proposito del combattimento, questo viene definito molto fluido e con alcune dinamiche interessanti. Oltre alla presenza dei duelli, una storica componente della saga di Harry Potter che abbiamo visto anche sul grande schermo, ci sarà infatti anche la possibilità di fronteggiare creature magiche particolari, forse nel corso delle missioni. Inoltre, quando verremo sconfitti non ci sarà un game over, ma, come capita ad esempio in GTA, verremo trasportati in infermeria e subiremo alcuni malus a tempo limitato.

Il gioco sarebbe improntato fortemente sull’esplorazione, pur non essendo un vero e proprio open world. Viene infatti riferito che ci saranno quattro grossi HUB esplorabili (il leak cita Hogwarts, Hogsmead e il Ministero della Magia, ma non parla dell’ultimo) dai quali poi si potrà accedere a una vastissima serie di missioni che ci condurranno anche in altri luoghi particolari come Londra. Addirittura, viene specificato che saranno presenti alcune missioni in pieno stile Auror, modellate sulle missioni investigative di L.A. Noire dove quindi dovremo evidentemente raccogliere indizi e analizzarli a dovere.

Il leak parla inoltre dell’albero delle abilità definito come molto vasto, e a giudicare dalle informazioni trapelate, sembra che questo sarà una sorta di vettore che deciderà in che direzione andrà la crescita del personaggio, proprio come in un GDR tradizionale. Potremo scegliere ad esempio di migliorare l’efficacia in combattimento rallentandolo, oppure di controllare creature magiche per alcuni istanti.

Tra le attività secondarie ci sarà anche il Quidditch, il mitico sport a cavallo delle scope, e un misterioso gioco di carte che il leaker paragona al Gwent di The Witcher.

Infine, un ulteriore dettaglio da non sottovalutare. Nonostante l’universo di Harry Potter sia considerato un prodotto per un pubblico giovane, Hogwarts: A Dark Legacy viene invece descritto come un gioco molto maturo, tanto che non è da escludere che il PEGI ne limiterà la vendita ai minori di una certa età.

Con un uscita fissata per il 2021, il leaker sostiene che l’annuncio dovrebbe arrivare ad agosto 2020 con il primo reveal trailer, in attesa poi dei mesi successivi in cui vedremo maggiormente in azione il gioco.

Cosa ne pensate? Queste informazioni possono essere veritiere secondo voi? E se sì, sareste curiosi di vedere un GDR di questo tipo ambientato a Hogwarts?

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento