Il Barcellona è preoccupato dalla dipendenza da videogiochi di Dembélé

Di Andrea "Geo" Peroni
19 Novembre 2018

Ousmane Dembélé, ex stella del Borussia Dortmund, è stato acquistato nel corso dell’estate 2017 dal Barcellona, ma il giocatore francese fatica a trovare spazio e rendimento. La colpa sarebbe da attribuire alla sua dipendenza da videogiochi.

Arrivato nell’estate del 2017 per una cifra multimilionaria e con il non facile compito di non far rimpiangere Neymar, passato poche settimane prima al PSG per più di 220 milioni di euro, Ousmane Dembélé sta facendo molto parlare di sé. L’ala del Barcellona, che nello scorso campionato è stato frenato in più occasioni da gravi infortuni, sta faticando non poco a trovare spazio e a offrire il rendimento necessario ad una squadra di tale calibro. La colpa di tutto sembra essere una dipendenza della quale Dembélé soffre, e che necessita di cure al più presto.

Secondo il portale sportivo As, l’insofferenza di Dembélé sarebbe legata alla sua grave dipendenza da videogiochi. Non si tratta di una pura immaginazione, ma di una patologia che nell’ultimo periodo è stata riconosciuta anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, e che può portare a problemi psicofisici da non sottovalutare, tra cui anche la depressione. Il Barcellona sarebbe già stato conscio di questo problema, ma la situazione sembra stia precipitando nelle ultime settimane.

In occasione dell’ultima partita della Liga spagnola contro il Betis di Siviglia, l’allenatore del Barcellona ha escluso il calciatore dalle convocazioni, reo di aver saltato l’allenamento di giovedì a causa di una nottata trascorsa con videogiochi e amici nella sua abitazione, abitudini queste che non fanno piacere né vengono tollerate da una società importante come quella catalana.

A confermare le voci riportate da As ci sono anche le vecchie dichiarazioni dei colleghi ai tempi del Borussia Dortmund e anche di Didier Deschamps, CT della Francia che si è laureata Campione del Mondo a luglio, proprio con Dembélé in squadra. Tutti hanno infatti riportato il grave problema della stella francese, che dunque sembra avere una dipendenza molto rischiosa. Il Barcellona ha dato un ultimatum al giocatore e al suo agente, e ora la cessione, nel caso in cui questo problema non venga risolto, sembra molto vicina.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento