Marvel’s Avengers, svelata l’identità del villain

Di Andrea "Geo" Peroni
12 Giugno 2019

Crystal Dynamics ha deciso di scogliere ogni dubbio dei fan riguardo l’identità del villain di Marvel’s Avengers, intravisto di sfuggita durante il trailer reveal a E3 2019.

Giusto ieri, all’interno della nostra anteprima, avevamo ipotizzato che potesse trattarsi di Taskmaster, nemico peraltro già incontrato nel corso di Marvel’s Spider-Man di Insomniac Games e che sembrava avere una certa somiglianza con il misterioso nemico che gli Avengers incontrano sul Golden Gate Bridge di San Francisco.

Marvel’s Avengers | Tutte le informazioni e le impressioni dopo il reveal a E3 2019

In effetti, è proprio così: gli sviluppatori e Marvel hanno confermato che il villain misterioso è proprio Taskmaster, anche se non sappiamo a questo punto dirvi con certezza se si tratterà del supervillain che i Vendicatori dovranno affrontare al termine della storia principale di questo inedito gioco.

Taskmaster è un abilissimo combattente, capace di replicare alla perfezione i movimenti del suo nemico semplicemente osservandoli. La sua storia ha origine quando ancora da ragazzo era un agente dello SHIELD, che durante una missione segreta in Bolivia decide di iniettarsi una versione modificata del siero del Supersoldato che gli conferisce la sua speciale abilità di copia-mosse. Il problema è che il siero ebbe uno sgradevole effetto collaterale, quello cioè di cancellargli ricordi importanti come la sua identità e quella delle persone a lui care, finendo in seguito col diventare un temuto mercenario (sotto consiglio di Nick Fury) e scontrandosi a più riprese sia con organizzazioni criminali, sia con i supereroi. Durante gli eventi di Civil War ha anche fatto parte per un po’ dei Thunderbolts di Norman Osborn incaricati di catturare Captain America, ma finirà con l’essere imprigionato nella Zona Negativa dopo aver cercato di uccidere la Donna Invisibile e aver ferito Reed Richards.

Siete contenti di questa rivelazione? Pensate che Taskmaster possa essere lo stesso di Marvel’s Spider-Man, indicando quindi l’appartenenza allo stesso universo narrativo delle due opere?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.