Iniziativa KONY 2012: un’occasione da non perdere

Di Andrea White Mezzelani
14 Marzo 2012

E’ da qualche giorno che sta spopolando su Facebook, Youtube (63 milioni di visualizzazioni) e ovunque sulla rete questo video interessante.

Ma di cosa si tratta?
Parla dell’emozionante storia di un padre americano che intorno al 2002 si reca in Uganda. In questo paese, come in molti altri del continente africano, le condizioni di vita non sono fra le più splendide. Ma in particolare durante questo viaggio, questo padre rimane impressionato dalla storia di un giovane ragazzo, Jacob. Questo ragazzo racconta al neo-papà che la vita e l’infanzia in particolar modo viene violata da un individuo molto pericoloso: Kony.


Joseph Kony è un rivoluzionario che da anni cerca di prendere il potere in Uganda attraverso un movimento definito “Esercito di Resistenza del Signore” (LRA). Nel perseguire i suoi obbiettivi, J.K., recluta bambini e ragazzi di giovani età e li inserisce nel proprio organico, facendoli combattere e partecipare al suo progetto di sommossa. Nasce quindi nel 2003 un’iniziativa “Invisible Children” che si espone come associazione no profit affinché tutto questa finisca e Kony venga arrestato e processato. L’iniziativa creata da questo papà americano (per la verità un po’ esibizionista; tanto da inserire suo figlio, un bambino, in uno spot per promuovere la diffusione del movimento) non manca di colpi di scena e di azioni promosse a cancellare la realtà promossa da Kony in Uganda, fino ad arrivare al Presidente degli Stati Uniti d’America, Mr. Obama. Non mancano le critiche al movimento: alcuni sostengono che LRA è oramai storia conclusa dal 2006, altri che sia solo un sistema per far arricchire l’associazione o che ci siano interessi legati a petrolio e/o altre risorse.
La realtà è che questa persona, Kony, esiste ed è fra le più ricercate del mondo. Per i suoi crimini (omicidi, stupri, sfruttamento di minori, crimini contro l’umanità) è il criminale più ricercato a livello internazionale o uno fra i più ricercati. Quindi, al di là di secondi fini che vengono criticati all’associazione (sempre smentiti ufficialmente), l‘idea che è un personaggio del genere venga processato per i crimini commessi è sicuramente un obiettivo degno di tutto rispetto.
Ognuno di voi è libero di appoggiare questa idea o meno.
Sito ufficiale: http://www.invisiblechildren.com/
Sito dell’azione KONY2012 (per cui si punta ad assicurare Kony alla giustizia attraverso l’informazione in ogni città con poster e altro materiale per aumentare la sensibilità dei cittadini che ignorano questo problema entro il 2012): http://www.kony2012.com/ Attraverso questo sito è possibile scaricare tutto il materiale stampabile dell’Action Kit, utile per chi volesse diffondere lo scopo di questa associazione nella propria città. L’Action Kit acquistabile attraverso il sito e consegnato via posta purtroppo non è più disponibile. Inoltre nel sito potrete vedere numerosi VIP che hanno aderito all’iniziativa, da Lady Gaga a Angelina Jolie, da Jay Z a Rihanna.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.