Robert Downey Jr. conferma: sarò Tony Stark in Avengers 2 e 3, ma Iron Man 4?

Di Andrea White Mezzelani
8 maggio 2013

Un successo parallelo quello della saga Iron Man e quello della vita di Robert Downey Jr. Nella storia del cinema, per quanto i film basati sui fumetti della Marvel Comics abbiano sempre avuto un discreto successo, perlomeno ultimamente, non si ricorda un così stretto coinvolgimento dei fans al mondo di Iron Man come in questo periodo. L’uomo di latta ha conquistato il mondo con i suoi modi di fare, l’estro, l’ironia e il comportamento a volte paranoico. Ma chi ha reso tutto questo possibile? Robert Downey Jr., ovviamente. Fino a Iron Man, l’attore non godeva di buona reputazione nel mondo del cinema, né si poteva considerare un attore di successo (complice anche il suo passato vicino alla droga). Ma Robert è riuscito a ricostruire un personaggio difficile come quello di Tony Stark in maniera eccelsa e questo gli fa onore.

In molti, esperti e appassionati, lo vedono perfettamente idoneo nel ruolo del supereroe, genio, miliardario e filantropo e in tanti avevano storto il naso alle recenti voci (e articoli di riviste importanti) che vedevano la possibilità che Downey Jr. non confermasse la sua partecipazione ai prossimi capitoli della saga Iron Man e The Avengers.

E’ oggi, a qualche settimana dall’uscita di Iron Man 3 (che ha sbancato il botteghino incassando già una cifra intorno ai 700 milioni di dollari) che arriva la notizia direttamente da bestmovie che conferma Robert Downey Jr., come Tony Stark, nei due prossimi capitoli di The Avengers.
The Avengers 2 (fase 2) è previsto per il 2015 mentre il terzo capitolo (fase 3) è previsto per il 2017. Non si sa nulla ancora invece di un possibile Iron Man 4 anche se, in molti tra cui la bellissima Gwyneth Paltrow (Virginia “Pepper” Potts), escludono la possibilità di un nuovo episodio della saga.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.