Speciale Marvel – Guida alla Fase 3: Parte 3

uagna marvel infinity
Di Andrea "Geo" Peroni
10 gennaio 2016

Ed eccoci tornati con il terzo ed ultimo appuntamento dedicato alla Fase 3 del Marvel Cinematic Universe. Nei precedenti approfondimenti, che trovate qui e qui, abbiamo discusso di tutti quei film che ci accompagneranno nel 2016 e nel 2017, da Captain America: Civil War a Black Panther, senza dimenticare grandi ritorni come Guardiani della Galassia – Vol. 2 e Thor: Ragnarok. Ma oggi è la volta del ritorno degli Avengers.

Oggi parleremo dei cinecomic più lontani in ordine temporale, e dei quali ovviamente sappiamo pochissimo. Come sempre, però, ci piace fare supposizioni e immaginare quello che ci potrà riservare il futuro. Anche perchè, come benissimo saprete, oggi parleremo del film probabilmente più atteso della Fase 3: Avengers: Infinity War. Inizieremo con i film dedicati ai singoli personaggi, anche se vi ricordo che la timeline del 2018/19 presenta la sequenza seguente

  • Black Panther
  • Avengers: Infinity War – Parte 1
  • Ant-Man and the Wasp
  • Captain Marvel
  • Avengers: Infinity War – Parte 2
  • Inhumans

E ora cominciamo!

ANT-MAN AND THE WASP

Paul Rudd ed Evangeline Lilly saranno i protagonisti del prossimo film su Ant-Man, personaggio che ricordiamo apparirà anche in Captain America: Civil War. Un sequel di Ant-Man non era sicuramente scontato. Il film, annunciato tra il pessimismo più totale, ha subito anche una grossa perdita quando Edgard Wright, regista e sceneggiatore che stava scrivendo il film da oltre 10 anni, ha deciso di abbandonare il progetto in seguito a divergenze creative con la Marvel. A poche settimane dall’inizio delle riprese, dunque, si cambia: scenggiatura riscritta (in parte dallo stesso Rudd) e spazio a Peyton Reed, regista comico che però non dirige un film dal lontano 2004 (Yes Man). Gli scettici sono stati clamorosamente smentiti. Ant-Man ha incassato più di mezzo miliardo di dollari, e la Marvel, che punta molto su questo nuovo personaggio, ha subito dato il via alle trattative.

uagna ant man

Un ingresso di Ant-Man nei Vendicatori era praticamente certo alla fine del film, così come il fatto che Hope Van Dyne avrebbe presto vestito i panni di Wasp. I due personaggi, dunque, faranno squadra per la prima volta in Ant-Man and the Wasp, atteso per il 2018 e che sarà ambientato dopo Avengers: Infinity War – Parte 1, questo ovviamente a meno che anche la Lily non riappaia nei prossimi cinecomic (magari proprio il terzo Avengers). Naturalmente del film sappiamo ancora pochissimo, se non che dovremmo rivedere Michael Douglas (Hank Pym), Micheal Pena e Peyton Reed al timone. Per quanto riguarda la trama, non ci resta che volare con la fantasia. Nel primo film è stato accennato e intravisto per qualche secondo il famoso Microverso, nel quale si è anche smarrita la madre di Hope. Chissà che Scott e Hope non debbano proprio visitare il Microverso, magari alla ricerca di qualcosa che aiuterà i Vendicatori a fermare la minaccia di Thanos.

CAPTAIN MARVEL

No, sfortunatamente non stiamo parlando del tanto amato Mar-Vell, il Kree che in passato ha aiutato in molte occasioni i Vendicatori a combattere Thanos e che si è poi dovuto arrendere al cancro. Attualmente, l’identità di Captain Marvel è invece stata presa da Carol Danvers, che sarà anche la protagonista dell’omonimo film in uscita nel 2019, poco prima della seconda parte dell’attesissimo kolossal Avengers: Infinity War. Siamo quasi sicuri che incontreremo Carol prima dell’uscita del suo film, ma ben poco sappiamo di quest’ultimo.

Mentre il nome dell’attrice che impersonerà l’eroina è ancora avvolto nel mistero (pare che la Marvel abbia aperto i contatti con Emily Blunt e Kaley Cuoco), possiamo iniziare a fare qualche supposizione, basandoci sulla storia fumettistica dell’attuale Captain Marvel. Carol Susan Jane Danvers, ufficiale dell’aeronautica USA, nacque inizialmente come comprimaria delle storie su Mar-Vell, quando durante una lotta tra l’alieno e un nemico venne investita da una grande energia, che le diede poteri straordinari e la tramutò nella supereroina Miss Marvel. Nel corso degli anni, Carol ha fatto parte dei Vendicatori, e per un certo periodo anche degli X-Men, questo prima degli avvenimenti di Vendicatori Divisi, saga nella quale la formazione originaria degli Avengers si spezza completamente in seguito alla pazzia di Scarlet. Dopo alcuni mesi, Tony Stark fonda i Potenti Vendicatori, e Carol ne sposa la causa, in un idillio che continuerà anche dopo Civil War. La ragazza, inoltre, stabilisce un profondo sentimento d’amicizia con Jessica Jones, un’altra supereroina vigilante di New York, proprietaria dell’agenzia investigativa Alias e moglie di Luke Cage. Dopo la grande guerra tra Avengers e X-Men per il controllo della Fenice, durante la quale venne riportato in vita Mar-Vell per farlo combattere, Carol decide di tenere in alto il suo nome, e assume l’identità di Captain Marvel e iniziando a collaborare con i più disparati gruppi, perfino con i Guardiani della Galassia in compagnia dell’Agente Venom.

Come dicevamo, attualmente delineare una storyline per il film è praticamente impossibile, anche perchè il personaggio non è mai apparso nè abbiamo mai avuto indizi sulla sua esistenza. Forse ne sentiremo già parlare in Civil War, ma è ancora troppo presto per pensarci. Il 2019, dopo tutto, è ancora lontano.

AVENGERS: INFINITY WAR (PARTE 1 E 2)

avengers_infinity_war

Il coronamento della Fase 3 si riassume in tre fondamentali parole: Avengers: Infinity War. Il film, le cui riprese dureranno la bellezza di 10 mesi, saà un appuntamento a dir poco colossale per gli appassionati Marvel. I due film rimetteranno in scena, infatti, quella che fu una delle storie più belle mai realizzate, The Infinity Gauntlet, il cui successo generò una tetralogia di eventi che forse potrebbero intrecciarsi con questo immenso film. Infinity War è infatti anche il titolo del secondo capitolo della tetralogia, e potremmo immaginare che parte di quegli avvenimenti possano essere trasposti al cinema. Uno su tutti, i nemici: Thanos, ormai lo conosciamo tutti, ma anche Adam Magus, l’alter ego malvagio di Warlock,  che si contesero il dominio sull’universo grazie al Guanto dell’Infinito.

Dalle voci di corridoio, pare che la Marvel abbia stanziato qualcosa come 1 miliardo di dollari per la realizzazione dei due film, il che farebbe di Avengers: Infinity War il film più costoso di sempre. Se così sarà, si tratterà di un chiaro segnale da parte dei Marvel Studios e della Disney, che non intendono badare a spese per un appuntamento atteso ormai da anni dai fan, e che promette scintille al cinema. Questo, naturalmente, grazie anche ad un cast senza precedenti. Oltre ai “soliti” Robert Downey Jr. (Iron Man), Chris Hemsworth (Thor) e agli Avengers attuali, avverrà anche il tanto atteso incontro con i Guardiani della Galassia capitanati da Chris Pratt (Star-Lord), un incontro non ancora certo ma che sembra proprio debba avvenire, in qualche modo. Anche perchè, se ci pensate, il racconto della Fase 3 sembra condurre verso un’unica direzione: eroi contro Thanos, e questo comprende sia gli Avengers che i Guardiani.

Accanto al possente Thanos con la voce di Josh Brolin, dunque, potremo trovare anche altri villain, e appunto il più plausibile è Magus, ma anche tra le file degli eroi troveremo sorprese. Scontato l’impiego di Doctor Strange (Benedict Cumberbatch), di Pantera Nera (Chadwick Boseman) e di Captain Marvel (attualmente in fase di casting), ma ci aspettiamo sorprese. Non sarebbe male se i Secret Warrior della serie Agents of S.H.I.E.L.D. decidessero di uscire allo scoperto e aiutare i possenti Vendicatori nella lotta per la salvezza dell’universo, così come speriamo in una comparsata dei Difensori, un altro supergruppo di eroi comprendente Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist, e che debutterà su Netflix presumibilmente nel 2017. Insomma, Infinity War, annunciato ancora prima dell’uscita di Age of Ultron, si preannuncia come un kolossal che pochi avrebbero ipotizzato fino ad alcuni anni fa. E invece, la Marvel lo farà.

INHUMANS

Chi segue maggiormente l’universo Marvel ha già sentito parlare degli Inumani, questo nella seconda e terza stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.. Coulson e i suoi agenti, infatti, hanno scoperto nel corso delle ultime stagioni una colonia di Inumani (Aldilà), esseri umani che nel loro DNA contengono frammenti di codice genetico Kree, questo a causa di esperimenti che la razza aliena fece sugli uomini della preistoria. Il mescolamento tra i due DNA diede origine ad esseri dotati di capacità inimmaginabili, capacità che possono essere risvegliate solamente con l’utilizzo delle Nebbie Terrigene (il processo di “nascita” degli Inumani è appunto detto Terrigenesi.

uagna inumani inhumans

Questo nuovo (ma prevedibile) progetto Marvel resta per il momento nell’ombra più totale. Inhumans racconterà probabilmente la storia di Freccia Nera, re degli Inumani e sovrano di Attilan. Il protagonista (che stando alle ultime voci potrebbe essere interpretato da Vin Diesel) è un potentissimo inumano che è capace di emettere onde acustiche dalla potenza inimmaginabile. Freccia Nera, infatti, decide di parlare solamente quando è il momento di far capire chi può vincere uno scontro contro di lui. Potremmo ipotizzare che Inhumans, essendo un film di “esordio” per gli Inumani, possa rappresentare la nascita, la crescita e l’ascesa di Freccia Nera, l’unico tra gli inumani che dopo millenni di lotte interne riuscì a riunire tutti i vari clan e a creare un vero e solido regno degli Inumani.

Con la Parte 3 di questa guida alla Fase 3 Marvel chiudiamo la nostra serie di approfondimenti. L’appuntamento, ovviamente è per il 5 maggio 2016, data nella quale Steve Rogers e Tony Stark daranno il via alle danze, con Captain America: Civil War!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.