Insegnante si veste da Spider-Man per insegnare la Scienza

Di Marco "Chuck" Zanolini
19 marzo 2017

Peter Parker è uno dei personaggi dei fumetti più regolarmente associati al campo della scienza. A parte, naturalmente, la natura scientifica della sua storia delle origini come Spider-Man, Peter si è spesso dimostrato di essere interessato a questo campo nei suoi cinquantacinque anni di storia, cercando di guadagnare una borsa di studio per l’Empire State University.

Ora invece, un uomo ha deciso di prendere tutto questo e portarlo a un livello superiore. Stiamo parlando di Moises Vasquez, un professore di scienze a Città del Messico, il quale ha deciso di aggiungere un po di fascino per le sue lezioni presso l’Università Autonoma venendo in classe vestito proprio da Spider-Man.

Anche se questa scelta è stata inizialmente un po confusionaria per gli studenti e i suoi coetanei, in seguito Vasquez è stato abbracciato e definito “il nuovo Spider-Man della scienza“. Secondo Vasquez, l’obiettivo di vestirsi da super-eroe non è quello di raccogliere attenzione o fama, ma piuttosto di favorire un legame con i suoi studenti. Lo stesso Vasquez dice di essere stato ispirato dal fumetto di Amazing Spider-Man #661, in cui Peter è chiamato in causa per fare una supplenza per l’Avengers Academy.

Mi piacerebbe dimostrare alla gente che possiamo sempre fare il nostro lavoro mettendoci anche più sentimento” spiega Vasquez. “Nel mio caso mascherandomi cercando di essere un insegnante migliore, ma ognuno deve trovare un modo per rendere il proprio lavoro unico e divertente”.

Abbiamo la sensazione che il vero Peter Parker sarebbe molto d’accordo con tutto questo. Di seguito vi lasciamo il video rilasciato gentilmente dalla CNN dal canale YouTube Great Big Story.

Fonte



Ha studiato Architettura e Grafica Pubblicitaria. Appassionato accanito di videogame, ma anche di arte, disegno, anime, manga, viaggio, tecnologia, fotografia, calcio, palestra e chi più ne ha più ne metta. Adora quasi tutte le tipologie di gioco ma predilige gli FPS e i giochi di guida. Non ha un titolo preferito, ma a colpirlo è stato fin da subito "Metal Gear Solid". Da lì Hideo Kojima è diventato il suo idolo.