[Rumor] Microsoft vorrebbe acquistare Electronic Arts? Nel mirino anche Valve e PUBG Corp

xbox one
Di Claudio Caudullo
30 gennaio 2018

Trapelano delle voci da una fonte interna di Polygon, un noto sito d’informazione sui videogiochi, che suggeriscono un eventuale acquisto che potrebbe cambiare le carte in tavola per Microsoft. Secondo ipotetici rumors il bersaglio principale di Microsoft sarebbe Electronic Arts, un nome ben noto e di una certa importanza nel mondo dei videogiochi, il che rende questo rumor qualcosa di veramente grosso.

Ancora non è nulla di certo ma l’acquisto potrebbe essere una mossa abbastanza veritiera secondo vari analisti, visto che Microsoft avrebbe a disposizione 130 miliardi di dollari, un budget che supera di gran lunga il valore complessivo di Electronic Arts che si aggira intorno ai 35 miliardi di dollari. Ma EA non è la sola candidata alla vendita secondo la stessa fonte, Valve e PUBG Corp potrebbero essere gli altri due bersagli per un’eventuale acquisto imminente.

Comprare Valve potrebbe essere la mossa definitiva per integrare Steam nelle piattaforme Microsoft e portare tanti giochi su Xbox, una mossa potenzialmente forte ma allo stesso tempo poco probabile  visto il grande valore di Steam e la sua importanza nel mondo del Pc Gaming. Invece l’eventuale acquisto di PUBG Corp è di sicuro una mossa che possiamo aspettarci da Microsoft, visto il grande successo di PlayerUnknown’s Battlegrounds e l’esclusiva momentanea per quanto riguarda le console. La storia potrebbe ripetersi come il famoso acquisto di Minecraft per il valore di 2,5 miliardi di dollari che ha portato Microsoft a possedere uno dei più grandi brand nella storia dei videogiochi.

Da questi 3 possibili acquisti Microsoft potrebbe ottenere ottimi vantaggi, anche se per adesso si rivelano essere soltanto delle voci. Secondo voi quali tra questi 3 è un futuro possibile acquisto? Fateci sapere nei commenti il vostro parere.

Fonte



Autore alle prime armi con una grande passione per i videogiochi, specialmente giochi indie, carlini e meme.